Nuova Riveduta:

Genesi 18:32

Abraamo disse: «Non si adiri il Signore, e io parlerò ancora questa volta soltanto. Forse, se ne troveranno dieci». E il SIGNORE: «Non la distruggerò per amore dei dieci».

C.E.I.:

Genesi 18:32

Riprese: «Non si adiri il mio Signore, se parlo ancora una volta sola; forse là se ne troveranno dieci». Rispose: «Non la distruggerò per riguardo a quei dieci».

Nuova Diodati:

Genesi 18:32

E Abrahamo disse: «Deh, non si adiri il Signore e io parlerò ancora questa volta soltanto. Ammesso che in città se ne trovino dieci?». L'Eterno rispose: «Non la distruggerò per amore dei dieci».

Riveduta:

Genesi 18:32

E Abrahamo disse: 'Deh, non si adiri il Signore, e io parlerò ancora questa volta soltanto. Forse, vi se ne troveranno dieci'. E l'Eterno: 'Non la distruggerò per amore dei dieci'.

Diodati:

Genesi 18:32

Ed Abrahamo disse: Deh! non adirisi il Signore, ed io parlerò sol questa volta: Forse vi se ne troveranno dieci. E il Signore disse: Per amor di que' dieci, io non la distruggerò.

Commentario:

Genesi 18:32

23 Versi 23-33

C'è qui la prima preghiera solenne della Bibbia ed è una preghiera per salvare Sodoma. Abraamo pregò per salvare Sodoma se almeno pochi giusti fossero stati trovati in essa. Imparare da Abraamo la compassione che dovremmo avere per i peccatori e con quanta intensità dovremmo pregare per loro. Vediamo qui che la preghiera efficace e fervente di un uomo giusto giova molto. Abraamo, infatti, fallì nella sua richiesta per l'intera città, ma soltanto Lot fu salvato miracolosamente. Incoraggiamoci perciò nell'attendere la riuscita della nostra preghiera, la benedizione di Dio sulla nostra famiglia, sui nostri amici, sul nostro quartiere. Per questo non solo dobbiamo pregare, ma anche vivere come Abraamo. Egli sapeva che il giudice di tutta la terra agisce con giustizia. Egli non supplicò per salvare il malvagio o per accelerarne il castigo, ma per amore di un solo giusto che poteva trovarsi tra loro. E per i giusti qualsiasi richiesta può essere avanzata davanti a Dio. Allo stesso modo, quante preghiere fece Cristo per noi peccatori? E le fece non per oltraggiare la legge Divina, né per attenuare o scusare la colpa umana, ma facendosi obbediente fino alla morte.

Riferimenti incrociati:

Genesi 18:32

Ge 18:30; Giudic 6:39; Prov 15:8; Is 42:6,7; Giac 5:15-17; 1G 5:15,16
Eso 32:9,10,14; 33:13,14; 34:6,7,9,10; Nu 14:11-20; Giob 33:23; Sal 86:5; Is 65:8; Mic 7:18; Mat 7:7; Ef 3:20; Giac 5:16


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto per ricercare la Bibbia
Ricerca avanzata

Indirizzo di questa pagina: http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=genesi+18%3A32&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Diodati&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati.