Nuova Riveduta:

Genesi 2:23

L'uomo disse: «Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo».

C.E.I.:

Genesi 2:23

Allora l'uomo disse:
«Questa volta essa
è carne dalla mia carne
e osso dalle mie ossa.
La si chiamerà donna
perché dall'uomo è stata tolta».

Nuova Diodati:

Genesi 2:23

E l'uomo disse: «Questa finalmente è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Lei sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo».

Bibbia della Gioia:

Genesi 2:23

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 2:23

E l'uomo disse: 'Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo'.

Diodati:

Genesi 2:23

E Adamo disse: A questa volta pure ecco osso delle mie ossa, e carne della mia carne; costei sarà chiamata femmina d'uomo, conciossiachè costei sia stata tolta dall'uomo.

Commentario:

Genesi 2:23

18 Versi 18-25

All'uomo è stato dato il potere sopra tutte le creature e come prova di questo egli poté dare un nome a tutte loro. Inoltre si vede pure la sua intuizione dell'opera di Dio. Ma sebbene egli fosse signore delle creature, ancora niente in questo mondo era un aiuto adatto all'uomo. Da Dio provengono tutti i nostri aiuti. Se riposiamo in Dio, Egli opererà tutto a nostro vantaggio. Dio fece in modo che un profondo sonno cadesse su Adamo, poiché l'uomo non conosceva ancora alcun peccato e in modo che egli non provasse alcun dolore. Dio, come un Padre, condusse la donna all'uomo, come suo secondo io e come aiuto per lui. Quella moglie, che fu creata da Dio per grazia speciale e da Dio formata come provvidenza speciale, fu pensata come aiuto per l'uomo. Vedete quanto bisogno ci vuole, sia di prudenza che di preghiera, nella scelta di una relazione così intima e così duratura. Deve essere fatta bene poiché va fatta per tutta la vita. I nostri primi genitori non avevano bisogno di nessun abito per coprirsi dal freddo o dal caldo poiché niente e nessuno poteva ferirli: non gli era necessario nessuno ornamento. Com'era facile e quanto era felice l'uomo nel suo stato di innocenza. Quanto era buono Dio nei suoi confronti! Di quanti favori godeva! Quanto erano facili le leggi dategli! Tuttavia l'uomo, pur essendo rispettato, non capì il proprio interesse ma divenne presto come le bestie che periscono.

Riferimenti incrociati:

Genesi 2:23

Ge 29:14; Giudic 9:2; 2Sa 5:1; 19:13; Ef 5:30
Ge 2:24
1Co 11:8,9
1Co 11:8


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto per ricercare la Bibbia
Ricerca avanzata

Indirizzo di questa pagina: http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=genesi+2%3A23&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Bibbia+della+Gioia&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Diodati&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati.