Nuova Riveduta:

Genesi 9:1-17

Noè e i suoi figli
Ge 1:26-29 (Es 21:12-14, 28; Nu 35:18-21, 31-33)
1 Dio benedisse Noè e i suoi figli, e disse loro: «Crescete, moltiplicatevi e riempite la terra. 2 Avranno timore e spavento di voi tutti gli animali della terra e tutti gli uccelli del cielo. Essi sono dati in vostro potere con tutto ciò che striscia sulla terra e con tutti i pesci del mare. 3 Tutto ciò che si muove e ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutto questo, come l'erba verde; 4 ma non mangerete carne con la sua vita, cioè con il suo sangue. 5 Certo, io chiederò conto del vostro sangue, del sangue delle vostre vite; ne chiederò conto a ogni animale; chiederò conto della vita dell'uomo alla mano dell'uomo, alla mano di ogni suo fratello. 6 Il sangue di chiunque spargerà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo, perché Dio ha fatto l'uomo a sua immagine. 7 Voi dunque crescete e moltiplicatevi; spandetevi sulla terra e moltiplicatevi in essa».

(Ge 8:20-22; Is 54:9-10; Gr 33:20) 2P 3:6-7
8 Poi Dio parlò a Noè e ai suoi figli con lui dicendo: 9 «Quanto a me, ecco, stabilisco il mio patto con voi, con i vostri discendenti dopo di voi 10 e con tutti gli esseri viventi che sono con voi: uccelli, bestiame e tutti gli animali della terra con voi; da tutti quelli che sono usciti dall'arca, a tutti gli animali della terra. 11 Io stabilisco il mio patto con voi; nessun essere vivente sarà più sterminato dalle acque del diluvio e non ci sarà più diluvio per distruggere la terra». 12 Dio disse: «Ecco il segno del patto che io faccio tra me e voi e tutti gli esseri viventi che sono con voi, per tutte le generazioni future. 13 Io pongo il mio arco nella nuvola e servirà di segno del patto fra me e la terra. 14 Avverrà che quando avrò raccolto delle nuvole al di sopra della terra, l'arco apparirà nelle nuvole; 15 io mi ricorderò del mio patto fra me e voi e ogni essere vivente di ogni specie, e le acque non diventeranno più un diluvio per distruggere ogni essere vivente. 16 L'arco dunque sarà nelle nuvole e io lo guarderò per ricordarmi del patto perpetuo fra Dio e ogni essere vivente, di qualunque specie che è sulla terra». 17 Dio disse a Noè: «Questo è il segno del patto che io ho stabilito fra me e ogni essere vivente che è sulla terra».

C.E.I.:

Genesi 9:1-17

1 Dio benedisse Noè e i suoi figli e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra. 2 Il timore e il terrore di voi sia in tutte le bestie selvatiche e in tutto il bestiame e in tutti gli uccelli del cielo. Quanto striscia sul suolo e tutti i pesci del mare sono messi in vostro potere. 3 Quanto si muove e ha vita vi servirà di cibo: vi do tutto questo, come già le verdi erbe. 4 Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè il suo sangue. 5 Del sangue vostro anzi, ossia della vostra vita, io domanderò conto; ne domanderò conto ad ogni essere vivente e domanderò conto della vita dell'uomo all'uomo, a ognuno di suo fratello.
6 Chi sparge il sangue dell'uomo
dall'uomo il suo sangue sarà sparso,
perché ad immagine di Dio
Egli ha fatto l'uomo.
7 E voi, siate fecondi e moltiplicatevi,
siate numerosi sulla terra e dominatela».
8 Dio disse a Noè e ai sui figli con lui: 9 «Quanto a me, ecco io stabilisco la mia alleanza con i vostri discendenti dopo di voi; 10 con ogni essere vivente che è con voi, uccelli, bestiame e bestie selvatiche, con tutti gli animali che sono usciti dall'arca. 11 Io stabilisco la mia alleanza con voi: non sarà più distrutto nessun vivente dalle acque del diluvio, né più il diluvio devasterà la terra».
12 Dio disse:
«Questo è il segno dell'alleanza,
che io pongo
tra me e voi
e tra ogni essere vivente
che è con voi
per le generazioni eterne.
13 Il mio arco pongo sulle nubi
ed esso sarà il segno dell'alleanza
tra me e la terra.
14 Quando radunerò
le nubi sulla terra
e apparirà l'arco sulle nubi
15 ricorderò la mia alleanza
che è tra me e voi
e tra ogni essere che vive in ogni carne
e noi ci saranno più le acque
per il diluvio, per distruggere ogni carne.
16 L'arco sarà sulle nubi
e io lo guarderò per ricordare l'alleanza eterna
tra Dio e ogni essere che vive in ogni carne
che è sulla terra».
17 Disse Dio a Noè: «Questo è il segno dell'alleanza che io ho stabilito tra me e ogni carne che è sulla terra».

Nuova Diodati:

Genesi 9:1-17

Il patto di Dio con l'uomo
1 Poi DIO benedisse Noè e i suoi figli, e disse loro: «Siate fruttiferi, moltiplicate e riempite la terra. 2 La paura di voi e il terrore di voi sarà su tutti gli animali della terra, su tutti gli uccelli del cielo, su tutto quello che si muove sulla terra; e su tutti i pesci del mare. Essi sono dati in vostro potere. 3 Tutto ciò che si muove ed ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutte queste cose; vi do anche l'erba verde; 4 ma non mangerete carne con la sua vita, cioè il suo sangue. 5 Io chiederò certamente conto del sangue delle vostre vite; ne chiederò conto ad ogni animale e all'uomo. Chiederò conto della vita dell'uomo alla mano di ogni fratello dell'uomo. 6 Chiunque spargerà il sangue di un uomo, il suo sangue sarà sparso per mezzo di un uomo, perché DIO ha fatto l'uomo a sua immagine. 7 Voi dunque siate fruttiferi e moltiplicatevi; crescete grandemente sulla terra e moltiplicate in essa». 8 Poi DIO parlò a Noè e ai suoi figli con lui, dicendo: 9 «Quanto a me, ecco io stabilisco il mio patto con voi e con la vostra progenie dopo di voi, 10 e con tutti gli esseri viventi che sono con voi: uccelli, bestiame e tutti gli animali della terra con voi, da tutti quelli che sono usciti dall'arca a tutti gli animali della terra. 11 Io stabilisco il mio patto con voi: nessuna carne sarà più sterminata dalle acque del diluvio, e non ci sarà più diluvio per distruggere la terra». 12 Poi DIO disse: «Questo è il segno del patto che io faccio tra me e voi, e tutti gli esseri viventi che sono con voi, per tutte le generazioni future. 13 Io pongo il mio arcobaleno nella nuvola, e servirà di segno del patto fra me e la terra. 14 E avverrà che, quando farò venire delle nuvole sulla terra, l'arco apparirà nelle nuvole; 15 e io mi ricorderò del mio patto fra me e voi ed ogni essere vivente di ogni carne, e le acque non diventeranno più un diluvio per distruggere ogni carne. 16 L'arco dunque sarà nelle nuvole e io lo guarderò per ricordarmi del patto eterno fra DIO e ogni essere vivente di qualunque carne che è sulla terra». 17 E DIO disse a Noè: «Questo è il segno del patto che io ho stabilito fra me e ogni carne che è sulla terra».

Bibbia della Gioia:

Genesi 9:1-17

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Genesi 9:1-17

Il patto di Dio con l'uomo
1 E Dio benedisse Noè e i suoi figliuoli, e disse loro: 'Crescete, moltiplicate, e riempite la terra. 2 E avranno timore e spavento di voi tutti gli animali della terra e tutti gli uccelli del cielo. Essi son dati in poter vostro con tutto ciò che striscia sulla terra e con tutti i pesci del mare. 3 Tutto ciò che si muove ed ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutto questo, come l'erba verde; 4 ma non mangerete carne con la vita sua, cioè col suo sangue. 5 E, certo, io chiederò conto del vostro sangue, del sangue delle vostre vite; ne chiederò conto ad ogni animale; e chiederò conto della vita dell'uomo alla mano dell'uomo, alla mano d'ogni suo fratello. 6 Il sangue di chiunque spargerà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo, perché Dio ha fatto l'uomo a immagine sua. 7 Voi dunque crescete e moltiplicate; spandetevi sulla terra, e moltiplicate in essa'. 8 Poi Dio parlò a Noè e ai suoi figliuoli con lui, dicendo: 9 'Quanto a me, ecco, stabilisco il mio patto con voi e con la vostra progenie dopo voi, 10 e con tutti gli esseri viventi che sono con voi: uccelli, bestiame, e tutti gli animali della terra con voi; da tutti quelli che sono usciti dall'arca, a tutti quanti gli animali della terra. 11 Io stabilisco il mio patto con voi, e nessuna carne sarà più sterminata dalle acque del diluvio, e non ci sarà più diluvio per distruggere la terra'. 12 E Dio disse: 'Ecco il segno del patto che io fo tra me e voi e tutti gli esseri viventi che sono con voi, per tutte le generazioni a venire. 13 Io pongo il mio arco nella nuvola, e servirà di segno del patto fra me e la terra. 14 E avverrà che quando avrò raccolto delle nuvole al disopra della terra, l'arco apparirà nelle nuvole, 15 e io mi ricorderò del mio patto fra me e voi e ogni essere vivente d'ogni carne, e le acque non diventeranno più un diluvio per distruggere ogni carne. 16 L'arco dunque sarà nelle nuvole, e io lo guarderò per ricordarmi del patto perpetuo fra Dio e ogni essere vivente, di qualunque carne che è sulla terra'. 17 E Dio disse a Noè: 'Questo è il segno del patto che io ho stabilito fra me e ogni carne che è sulla terra'.

Diodati:

Genesi 9:1-17

1 E IDDIO benedisse Noè, e i suoi figliuoli; e disse loro; Fruttate, e moltiplicate, e riempiete la terra. 2 E la paura e lo spavento di voi sia sopra tutte le bestie della terra, e sopra tutti gli uccelli del cielo; essi vi son dati nelle mani, insieme con tutto ciò che serpe sopra la terra, e tutti i pesci del mare. 3 Ogni cosa che si muove, ed ha vita, vi sarà per cibo; io ve le do tutte, come l'erbe verdi. 4 Ma pur non mangiate la carne con l'anima sua, ch'è il suo sangue. 5 E certamente io ridomanderò conto del vostro sangue, per le vostre persone; io ne ridomanderò conto ad ogni bestia, ed agli uomini; io ridomanderò conto della vita dell'uomo a qualunque suo fratello. 6 Il sangue di colui che spanderà il sangue dell'uomo sarà sparso dall'uomo; perciocchè Iddio ha fatto l'uomo alla sua immagine. 7 Voi dunque fruttate e moltiplicate; generate copiosamente sulla terra, e crescete in essa.
8 Poi Iddio parlò a Noè, ed a' suoi figliuoli con lui, dicendo: 9 E quant'è a me, ecco, io fermo il mio patto con voi, e con la vostra progenie dopo voi; 10 e con ogni animal vivente ch'è con voi, così degli uccelli, come degli animali domestici, e di tutte le fiere della terra, con voi; così con quelle che sono uscite fuor dell'Arca, come con ogni altra bestia della terra. 11 Io fermo il mio patto con voi, che ogni carne non sarà più distrutta per le acque del diluvio, e che non vi sarà più diluvio, per guastar la terra.
12 Oltre a ciò, Iddio disse: Questo sarà il segno del patto che io fo fra me e voi e tutti gli animali viventi, che son con voi, in perpetuo per ogni generazione. 13 Io ho messo il mio Arco nella nuvola; ed esso sarà per segno del patto fra me e la terra. 14 Ed avverrà che, quando io avrò coperta la terra di nuvole, l'Arco apparirà nella nuvola. 15 Ed io mi ricorderò del mio patto, ch'è fra me e voi, ed ogni animal vivente, di qualunque carne; e le acque non faranno più diluvio, per distruggere ogni carne. 16 L'Arco adunque sarà nella nuvola, ed io lo riguarderò, per ricordarmi del patto perpetuo, fra Dio ed ogni animal vivente, di qualunque carne ch'è sopra la terra. 17 Così Iddio disse a Noè: Questo è il segno del patto, che io ho fermato fra me ed ogni carne ch'è sopra la terra.

Commentario:

Genesi 9:1-17

1 Capitolo 9

Schema del capitolo

Dio benedice Noè e concede la carne come cibo.

(1-3)

Il sangue e l'assassinio vengono proibiti.

(4-7)

Il patto di Dio per mezzo dell'arcobaleno.

(8-17)

Noè pianta una vigna, si ubriaca ed è deriso da Cam.

(18-23)

Noè maledice Canaan, benedice Sem, prega per la morte di Iafet, la sua morte.

(24-29)

Versi 1-3

Le benedizioni di Dio sono la causa del nostro agire bene. Su da Lui dipendiamo, a Lui dobbiamo essere grati. Non dimentichiamoci del vantaggio e del piacere che riceviamo dal lavoro delle bestie e quello che la loro carne procura. Né dobbiamo essere meno grati per la sicurezza di cui godiamo dalle bestie selvagge e dannose per mezzo della paura dell'uomo che Dio ha messo dentro di loro. Vediamo la realizzazione di questa parola ogni giorno e in ogni dove. Questo darci gli animali come cibo ne autorizza pienamente l'uso ma non l'abuso a causa della nostra ghiottoneria e ancor meno per crudeltà. Non dobbiamo trattare male le bestie inutilmente mentre sono in vita, né quando togliamo via le loro vite.

4 Versi 4-7

La ragione principale della proibizione di mangiare sangue consisteva indubbiamente nel fatto che lo spargimento del sangue, che avveniva nei sacrifici, voleva rammentare la grande espiazione. Essa serviva anche per controllare la crudeltà umana, affinché coloro che versavano il sangue degli animali per cibarsi non diventassero insensibili ad essi e fosse pure fomentata meno l'idea dello spargimento di sangue umano. L'uomo non deve togliersi la vita. Le nostre vite appartengono a Dio e noi dobbiamo rinunciare ad esse solo quando piace a Lui. Se in qualsiasi modo acceleriamo la nostra morte, ne siamo responsabili verso Dio. Quando Dio richiede la vita di un uomo che ha ucciso ingiustamente un altro, l'assassino non può rendere indietro quella e perciò deve dare proprio la sua. Prima o poi, in questo mondo o nell'altro, Dio scoprirà gli assassini e punirà quelli che sono scampati dalla punizione umana. Ci sono ministri di Dio (i magistrati N.d.T) che proteggono gli innocenti e sono un terrore per i malvagi ed essi non portano la spada invano, Ro 13:4. L'assassinio premeditato va sempre punito con la morte. A questa legge aggiungiamo una ragione. Poiché si trovano ancora i resti dell'immagine di Dio sull'uomo colpito, colui che uccide ingiustamente un uomo, deturpa l'immagine di Dio e lo disonora.

8 Versi 8-17

Come il vecchio il mondo fu distrutto per diventare un monito di giustizia, così questo mondo rimane come monito di misericordia. Ma il peccato che fece perire il vecchio mondo, brucerà questo nuovo. Nei patti tra gli uomini, ciò che si promette dovrebbe essere solennemente mantenuto e l'adempiere quanto pattuito da sicuramente maggior soddisfazione reciproca. Il sigillo di questo patto biblico fu l'arcobaleno che probabilmente appariva già da prima fra le nubi ma che mai fu un sigillo di un patto fino ad adesso. L'arcobaleno appare quando abbiamo maggiormente motivo di temere la pioggia copiosa: Dio, perciò, mostra questo sigillo della parola affinché essa non prevalga. Più densa è la nube, più luminoso è l'arco nella nube. Così, laddove abbondano afflizioni minacciose così abbondano maggiormente le consolazioni. L'arcobaleno è la riflessione dei raggi del sole che splendono sulle gocce di pioggia: tutta la gloria dei sigilli del patto deriva da Cristo, Sole di giustizia. Ed egli verserà una gloria sulle lacrime dei suoi santi. Un arco indica terrore ma questo non ha né corda né freccia e un solo arco non fa che poche ferite. Qui troviamo un arco che è diretto verso l'alto, non verso la terra, poiché i sigilli del patto sono stati progettati per consolare e non per incutere terrore. Come Dio guardando l'arcobaleno ricorda il patto, così pure noi ricordiamo quel patto con fede e gratitudine. Senza la rivelazione, questa dolce rassicurazione non poteva essere conosciuta, ma senza fede essa sarà inutile a noi. Ma quando nei pericoli più grandi, ai quali tutti siamo esposto, ci riferiamo al nuovo patto con le sue benedizioni esso sarà una dolce consolazione per noi.

Riferimenti incrociati:

Genesi 9:1-17

1 Ge 9:7; 1:22,28; 2:3; 8:17; 24:60; Sal 112:1; 128:3,4; Is 51:2
Ge 9:7,19; 1:28; 8:17; 10:32

2 Ge 1:28; 2:19; 35:5; Lev 26:6,22; Giob 5:22,23; Sal 8:4-8; 104:20-23; Ez 34:25; Os 2:18; Giac 3:7

3 Lev 11:1-47; 22:8; De 12:15; 14:3-21; At 10:12-15; 1Ti 4:3-5
Ge 1:29,30; Sal 104:14,15; Rom 14:3,14,17,20; 1Co 10:23,25,26,31; Col 2:16,21,22; 1Ti 4:3,4

4 Lev 3:17; 7:26; 17:10-14; 19:26; De 12:16,23; 14:21; 15:23; 1Sa 14:34; At 15:20,25,29; 1Ti 4:4

5 Eso 21:12,28,29
Ge 4:9,10; Lev 19:16; Nu 35:31-33; De 21:1-9; Sal 9:12; Mat 23:35
At 17:26

6 Eso 21:12-14; 22:2,3; Lev 17:4; 24:17; Nu 35:25; 1Re 2:5,6,28-34; Mat 26:52; Rom 13:4; Ap 13:10
Ge 1:26,27; 5:1; Sal 51:4; Giac 3:9

7 Ge 9:1,19; 1:28; 8:17

9 Ge 9:11,17; 6:18; 17:7,8; 22:17; Is 54:9,10; Ger 31:35,36; 33:20; Rom 1:3

10 Ge 9:15,16; 8:1; Giob 38:1-41; 41:1-34; Sal 36:5,6; 145:9; Gion 4:11

11 Ge 8:21,22; Is 54:9
Ge 7:21-23; 8:21,22; 2P 3:7,11

12 Ge 17:11; Eso 12:13; 13:16; Gios 2:12; Mat 26:26-28; 1Co 11:23-25

13 Ez 1:28; Ap 4:3; 10:1

15 Eso 28:12; Lev 26:42-45; De 7:9; 1Re 8:23; Ne 9:32; Sal 106:45; Ger 14:21; Ez 16:60; Lu 1:72
Is 54:8-10

16 Ge 9:9-11; 8:21,22; 17:13,19; 2Sa 23:5; Sal 89:3,4; Is 54:8-10; 55:3; Ger 32:40; Eb 13:20


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto per ricercare la Bibbia
Ricerca avanzata

Indirizzo di questa pagina: http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=genesi+9%3A1-17&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Bibbia+della+Gioia&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Diodati&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati.