Genesi 14

1 Capitolo 14

Schema del capitolo

La battaglia dei re, Lot è preso prigioniero.

(1-12)

Abramo salva Lot.

(13-16)

Melchisedec benedice Abramo.

(17-20)

Abramo ripristina le rovine.

(21-24)

Versi 1-12

Le guerre tra le nazioni creano le grandi figure nella storia, ma noi non avremmo mai avuto la testimonianza di questa guerra se Abramo e Lot non vi fossero stati menzionati. Lot si stabilì a Sodomia fruttuosamente, ma i sodomiti erano veramente malvagi. I suoi abitanti erano, tra tutti i discendenti di Canaan, i più prossimi alla vendetta divina. Caldei e Persiani, quindi solo piccoli regni, invasero Sodoma. Essi presero Lot con i suoi e le sue proprietà. Sebbene egli fosse retto e figlio del fratello di Abramo, tuttavia era con gli altri in questa situazione difficile. Né la nostra pietà, né la nostra relazione con i favoriti del Cielo possono essere la nostra sicurezza quando i giudizi di Dio si manifestano. Più di un uomo onesto subisce il peggio a causa dei suoi vicini malvagi: È saggio separarsi o almeno distinguere noi stessi da loro, 2Cor. 6:17. Una parentela così vicina ad Abramo dovrebbe averne fatto un compagno e un discepolo di Abramo, eppure Lot scelse di rimanere a Sodoma e deve ringraziare solo se stesso se partecipò alla rovina di Sodoma. Quando ci comportiamo diversamente dal nostro dovere, ci togliamo dalla protezione di Dio e non possiamo aspettarci che la scelta fatta dalla nostra lussuria ci conduca a buon fine. Essi presero pure la proprietà di Lot: è giusto essere privati dei godimenti senza Dio quando decidiamo da noi stessi di privarci del Suo godimento.

13 Versi 13-16

Abramo sfrutta questa opportunità per dare una prova reale del suo essere effettivamente amico di Lot. Dobbiamo essere pronti a soccorrere quelli nel dolore, specialmente parenti e amici. E sebbene gli altri possano essere stati esigenti verso di noi, non dobbiamo tuttavia trascurare il nostro dovere verso di loro. Abramo salvò i prigionieri ed, avendone l'opportunità, dobbiamo anche noi fare del bene a tutti.

17 Versi 17-20

Viene detto di Melchisedec che fosse re di Salem, il vecchio nome di Gerusalemme e si suppone generalmente che fosse uomo. Le parole dell'apostolo, Ebr. 7:3, affermano solamente che la storia sacra non ci dice niente dei suoi antenati. Il silenzio delle Sacre Scritture su questo serve ad innalzare i nostri pensieri a Colui la cui generazione non può essere rintracciata. Il pane e il vino erano il ristoro adatto agli stanchi seguaci di Abramo ed è notevole che Cristo abbia scelto gli stessi come memoriali del suo corpo e del suo sangue, cibo e bevanda, infatti, all'anima. Melchisedec benedisse Abramo da parte di Dio. Egli benedisse Dio da parte di Abramo. Dobbiamo rendere grazie per le benedizioni che Dio da agli altri come se le desse a noi. Gesù Cristo, il nostro grande Sommo Sacerdote, è il Mediatore sia delle nostre preghiere che delle nostre lodi e non solo le offre Egli le offre al Padre, ma offre se stesso proprio per noi. Abramo gli diede la decima del bottino, Ebr. 7:4. Quando riceviamo qualche grande grazia da Dio, è bene esprimerGli la nostra gratitudine con qualche atto speciale di carità. Gesù Cristo, il nostro grande Melchisedec, ci è stato dato come omaggio per essere umilmente riconosciuto come nostro Re e nostro Sacerdote: non solo la decima di tutto, ma proprio tutto gli deve essere dato.

21 Versi 21-24

Osservate la grata offerta del re di Sodoma ad Abramo: "Dammi le persone, i beni prendili per te!". La gratitudine ci insegna a ricompensare in sommo grado coloro che hanno subito fatiche, rischi e sostenuto spese per il nostro servizio e a nostro vantaggio. Abramo generosamente rifiutò questa offerta. Egli accompagna il suo rifiuto con una buona ragione: "Diresti che hai fatto arricchire Abramo": il ché si rifletterebbe sulla promessa e sul patto di Dio, come se egli avesse fatto arricchire Abramo a spese di Sodoma. Il popolo di Dio deve, per amore della sua credibilità, fare qualsiasi cosa che sembri dimessa o servizievole o che profumi di correttezza e appagamento. Abramo può confidare in Colui che possiede il Cielo e la terra, quale suo aiuto.

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata