mn (amên)

di origine ebraica
TDNT - 1: 335,53
Numero Strong: G281
interiezione

1) fermo
   1a) metaforicamente fedele
2) in verità, amen
   2a) all'inizio di un discorso - certamente, veramente, in verità
   2b) al termine di un discorso - così è, così sia, possa essere adempiuto. Era un costume, passato dalle sinagoghe alle riunioni cristiane, che quando qualcuno che aveva letto o parlato, offriva una preghiera solenne a Dio, gli altri rispondevano 'Amen', e così facendo accettavano e accoglievano per loro stessi la sostanza di quello che era stato detto.
La parola "amen" è una parola straordinaria. Era traslitterata direttamente dall'ebraico al greco del Nuovo Testamento, poi in latino ed in italiano e in molte altre lingue, così che è in pratica una parola universale. È stata definita la parola più conosciuta nel parlare umano. La parola è collegata direttamente - infatti è quasi identica - alla parola ebraica "amam", che significa credere o fedele. Così, il suo significato è diventato "sicuro" o "veramente" in un'espressione di fiducia assoluta (HMM).

mn, mn: inter.

(+) amen: 1
amen: 26
in verità: 100
non tradotto: 2
Totale: 129

Trova parola:

a b c d e f g h i k l m n o p r s t x z