C.E.I.:

1Re 20,32

Si legarono sacchi ai fianchi e corde sulla testa, quindi si presentarono al re di Israele e dissero: «Il tuo servo Ben-Hadàd dice: Su, lasciami in vita!». Quegli domandò: «È ancora vivo? Egli è mio fratello!».

Nuova Riveduta:

1Re 20,32

Così essi si misero dei sacchi intorno ai fianchi e delle corde al collo, andarono dal re d'Israele, e dissero: «Il tuo servo Ben-Adad dice: "Ti prego, lasciami in vita!"» Acab rispose: «È ancora vivo? Egli è mio fratello».

Nuova Diodati:

1Re 20,32

Così essi si misero dei sacchi intorno ai fianchi e delle corde al collo, andarono dal re d'Israele e dissero: «Il tuo servo Ben-Hadad dice: "Ti prego, lasciami in vita"». Achab rispose: «È ancora vivo? Egli è mio fratello».


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)