C.E.I.:

2Cronache 20,6

Egli disse: «Signore, Dio dei nostri padri, non sei forse tu il Dio che è in cielo? Tu domini su tutti i regni dei popoli. Nelle tue mani sono la forza e la potenza; nessuno può opporsi a te.

2Cronache 20,10-12

10 Ora, ecco gli Ammoniti, i Moabiti e quelli delle montagne di Seir, nelle cui terre non hai permesso agli Israeliti di entrare, quando venivano dal paese d'Egitto, e perciò si sono tenuti lontani da quelli e non li hanno distrutti, 11 ecco, ora ci ricompensano venendoci a scacciare dalla eredità che tu hai acquistata per noi. 12 Dio nostro, non ci vorrai rendere giustizia nei loro riguardi, poiché noi non abbiamo la forza di opporci a una moltitudine così grande piombataci addosso? Non sappiamo che cosa fare; perciò i nostri occhi sono rivolti a te».

Salmi 83

1 Al maestro del coro. Su «I torchi...».
Dei figli di Core. Salmo
.
2 Quanto sono amabili le tue dimore,
Signore degli eserciti!
3 L'anima mia languisce
e brama gli atri del Signore.
Il mio cuore e la mia carne
esultano nel Dio vivente.
4 Anche il passero trova la casa,
la rondine il nido,
dove porre i suoi piccoli,
presso i tuoi altari,
Signore degli eserciti, mio re e mio Dio.
5 Beato chi abita la tua casa:
sempre canta le tue lodi!
6 Beato chi trova in te la sua forza
e decide nel suo cuore il santo viaggio.
7 Passando per la valle del pianto
la cambia in una sorgente,
anche la prima pioggia
l'ammanta di benedizioni.
8 Cresce lungo il cammino il suo vigore,
finché compare davanti a Dio in Sion.
9 Signore, Dio degli eserciti, ascolta la mia preghiera,
porgi l'orecchio, Dio di Giacobbe.
10 Vedi, Dio, nostro scudo,
guarda il volto del tuo consacrato.
11 Per me un giorno nei tuoi atri
è più che mille altrove,
stare sulla soglia della casa del mio Dio
è meglio che abitare nelle tende degli empi.
12 Poiché sole e scudo è il Signore Dio;
il Signore concede grazia e gloria,
non rifiuta il bene
a chi cammina con rettitudine.
13 Signore degli eserciti,
beato l'uomo che in te confida.

Salmi 140,4-8

4 Non lasciare che il mio cuore si pieghi al male
e compia azioni inique con i peccatori:
che io non gusti i loro cibi deliziosi.
5 Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri,
ma l'olio dell'empio non profumi il mio capo;
tra le loro malvagità continui la mia preghiera.
6 Dalla rupe furono gettati i loro capi,
che da me avevano udito dolci parole.
7 Come si fende e si apre la terra,
le loro ossa furono disperse alla bocca degli inferi.
8 A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
in te mi rifugio, proteggi la mia vita.

Nuova Riveduta:

2Cronache 20,6

disse: «SIGNORE, Dio dei nostri padri, non sei tu Dio dei cieli? Non sei tu che domini su tutti i regni delle nazioni? Non hai tu nelle tue mani la forza e la potenza, in modo che nessuno può resistere contro di te?

2Cronache 20,10-12

10 Ora ecco che i figli di Ammon e di Moab e quelli del monte Seir, nelle terre dei quali non permettesti a Israele di entrare quando veniva dal paese d'Egitto - ed egli li lasciò da parte e non li distrusse - 11 eccoli che ora ci ricompensano, venendo a scacciarci dall'eredità di cui ci hai dato il possesso. 12 Dio nostro, non vorrai giudicarli? Poiché noi siamo senza forza, di fronte a questa gran moltitudine che avanza contro di noi; e non sappiamo che fare, ma gli occhi nostri sono su di te!»

Salmi 83

Preghiera contro i nemici d'Israele
(2Cr 20; Sl 48)
1 Canto. Salmo di Asaf.
O Dio, non restare silenzioso!
Non rimanere impassibile e inerte,
o Dio!
2 Poiché, ecco, i tuoi nemici si agitano,
i tuoi avversari alzano la testa.
3 Tramano insidie contro il tuo popolo
e congiurano contro quelli che tu proteggi.
4 Dicono: «Venite, distruggiamoli come nazione
e il nome d'Israele non sia più ricordato!»
5 Poiché si sono accordati con uno stesso sentimento,
stringono un patto contro di te:
6 le tende di Edom e gl'Ismaeliti;
Moab e gli Agareni;
7 Ghelal, Ammon e Amalec;
la Filistia con gli abitanti di Tiro;
8 anche l'Assiria s'è aggiunta a loro;
presta il suo braccio ai figli di Lot. [Pausa]
9 Fa' a loro come facesti a Madian,
a Sisera, a Iabin presso il torrente di Chison,
10 i quali furono distrutti a En-Dor,
servirono da concime alla terra.
11 Rendi i loro capi come Oreb e Zeeb,
tutti i loro prìncipi come Zeba e Salmunna;
12 poiché hanno detto: «Impossessiamoci delle dimore di Dio!»
13 Dio mio, rendili simile al turbine,
a stoppia portata via dal vento.
14 Come il fuoco brucia la foresta
e come la fiamma incendia i monti,
15 così inseguili con la tua tempesta
e spaventali con il tuo uragano.
16 Copri la loro faccia di vergogna
perché cerchino il tuo nome, o SIGNORE!
17 Siano delusi e confusi per sempre,
siano svergognati e periscano!
18 E conoscano che tu, il cui nome è il SIGNORE,
tu solo sei l'Altissimo su tutta la terra.

Salmi 140,4-8

4 Preservami, SIGNORE, dalle mani dell'empio,
proteggimi dall'uomo violento:
essi hanno tramato per farmi cadere.
5 I superbi hanno predisposto per me lacci e funi,
mi hanno teso una rete sull'orlo del sentiero,
hanno preparato tranelli per me. [Pausa]
6 Io ho detto al SIGNORE: «Tu sei il mio Dio!»
Porgi orecchio, o SIGNORE, al grido delle mie suppliche.
7 O Dio, Signore, tu sei la forza che mi salva,
tu hai protetto il mio capo nel giorno della battaglia.
8 Non concedere agli empi
quel che desiderano, o SIGNORE;
non assecondare i loro disegni, perché non si esaltino. [Pausa]

Nuova Diodati:

2Cronache 20,6

e disse: «O Eterno, Dio dei nostri padri, non sei tu il DIO che è nel cielo? Sì, tu domini su tutti i regni delle nazioni; nelle tue mani sono la forza e la potenza e non c'è nessuno che ti possa resistere.

2Cronache 20,10-12

10 Ed ora, ecco i figli di Ammon, di Moab e quelli del monte Seir, nel cui territorio non permettesti a Israele di entrare quando essi uscivano dal paese d'Egitto (essi perciò si tennero da loro lontani e non li distrussero), 11 or ecco, essi ci ricompensano, venendo a scacciarci dalla tua eredità che ci hai dato da possedere. 12 O DIO nostro, non eseguirai tu il giudizio su di loro? Poiché noi siamo senza forza davanti a questa grande moltitudine che viene contro di noi; non sappiamo cosa fare, ma i nostri occhi sono su di te».

Salmi 83

Preghiera a Dio perché distrugga i suoi nemici
1 [Cantico. Salmo di Asaf.] O DIO, non restare in silenzio! Non tacere, non rimanere inerte, o Dio! 2 Poiché, ecco, i tuoi nemici tumultuano, e quelli che ti odiano alzano il capo. 3 Cospirano insidie contro il tuo popolo e fanno complotti contro quelli che tu proteggi. 4 Dicono: «Venite e distruggiamoli come nazione, e il nome d'Israele non sia più ricordato». 5 Poiché hanno complottato insieme con una sola mente e hanno fatto un patto contro di te. 6 Le tende di Edom e gli Ismaeliti, Moab e gli Hagareni, 7 Ghebal, Ammon e Amalek, la Filistia con gli abitanti di Tiro; 8 anche l'Assiria si è aggiunta a loro, per dare aiuto ai figli di Lot. (Sela) 9 Agisci con loro come facesti con Madian, con Sisera, con Jabin presso il torrente Kishon, 10 i quali furono distrutti a Endor e divennero come letame per la terra. 11 Rendi i loro capi come Oreb e Zeeb, e tutti i loro principi come Zebah e Tsalmunna. 12 Poiché hanno detto: «Impossessiamoci dei pascoli di DIO». 13 O DIO mio, rendili simili alla polvere del turbine, alla stoppia in balia del vento. 14 Come il fuoco brucia la foresta e come la fiamma divora i monti, 15 così inseguili con la tua tempesta e spaventali col tuo uragano. 16 Copri le loro facce di vergogna, affinché cerchino il tuo nome, o Eterno. 17 Siano svergognati e pieni di spavento per sempre, siano confusi e periscano; 18 conoscano che tu solo, il cui nome è l'Eterno, sei l'Altissimo su tutta la terra.

Salmi 140,4-8

4 Preservami, o Eterno, dalle mani dell'empio e proteggimi dall'uomo violento, che cospirano per farmi cadere. 5 I superbi hanno nascosto per me un laccio e corde, mi hanno teso una rete ai margini del sentiero, hanno disposto tranelli per me. (Sela) 6 Io ho detto all'Eterno: «Tu sei il mio Dio, ascolta o Eterno, il grido delle mie suppliche. 7 O Eterno il Signore, tu sei la forza della mia salvezza, tu hai coperto il mio capo nel giorno della battaglia. 8 O Eterno, non concedere agli empi quel che desiderano; non favorire i loro disegni, perché non si esaltino. (Sela)


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)