C.E.I.:

2Cronache 11,1-12

1 Roboamo, giunto in Gerusalemme, vi convocò le tribù di Giuda e di Beniamino, centottantamila guerrieri scelti, per combattere contro Israele allo scopo di riconquistare il regno a Roboamo. 2 Ma questa parola del Signore fu rivolta a Semaia: 3 «Annunzia a Roboamo figlio di Salomone, re di Giuda, e a tutti gli Israeliti che sono in Giuda e in Beniamino: 4 Dice il Signore: Non andate a combattere contro i vostri fratelli. Ognuno torni a casa, perché questa situazione è stata voluta da me». Ascoltarono le parole del Signore e rinunziarono a marciare contro Geroboamo.
5 Roboamo abitò in Gerusalemme. Egli trasformò in fortezze alcune città di Giuda. 6 Ricostruì Betlemme, Etam, Tekòa, 7 Bet-Zur, Soco, Adullam, 8 Gat, Maresa, Zif, 9 Adoràim, Lachis, Azeka, 10 Zorea, Aialon ed Ebron; queste fortezze erano in Giuda e in Beniamino. 11 Egli rafforzò queste fortezze, vi prepose comandanti e vi stabilì depositi di cibarie, di olio e di vino. 12 In ogni città depositò scudi e lance, rendendole fortissime.
Rimasero fedeli Giuda e Beniamino.

Nuova Riveduta:

2Cronache 11,1-12

Regno di Roboamo
1R 12:21-33
1 Quando Roboamo giunse a Gerusalemme, radunò la casa di Giuda e di Beniamino, centottantamila uomini, guerrieri scelti, per combattere contro Israele e restituire il regno a Roboamo. 2 Ma la parola del SIGNORE fu rivolta a Semaia, uomo di Dio, in questi termini: 3 «Parla a Roboamo, figlio di Salomone, re di Giuda, e a tutto Israele in Giuda e in Beniamino, e di' loro: 4 "Così parla il SIGNORE: Non salite a combattere contro i vostri fratelli! Ognuno se ne torni a casa sua; perché questo è avvenuto per mia volontà"». Quelli ubbidirono alla parola del SIGNORE e se ne tornarono indietro rinunciando a marciare contro Geroboamo.
5 Roboamo abitò a Gerusalemme, e costruì delle città fortificate in Giuda. 6 Costruì Betlemme, Etam, Tecoa, 7 Bet-Sur, Soco, Adullam, 8 Gat, Maresa, Zif, 9 Adoraim, Lachis, Azeca, 10 Sorea, Aialon ed Ebron, che erano in Giuda e in Beniamino, e ne fece delle città fortificate. 11 Munì queste fortezze, vi pose dei comandanti e dei magazzini di viveri, d'olio e di vino; 12 e in ognuna di queste città mise scudi e lance, e le rese straordinariamente forti. E Giuda e Beniamino furono per lui.

Nuova Diodati:

2Cronache 11,1-12

Roboamo e sue realizzazioni per rafforzare il suo regno
1 Roboamo, giunto a Gerusalemme, convocò la casa di Giuda e di Beniamino, centottantamila guerrieri scelti, per combattere contro Israele e così restituire il regno a Roboamo. 2 Ma la parola dell'Eterno fu così rivolta a Scemaiah, uomo di DIO, dicendo: 3 «Parla a Roboamo, figlio di Salomone, re di Giuda, e a tutto Israele in Giuda e in Beniamino, e di' loro: 4 Così parla l'Eterno: "Non salite a combattere contro i vostri fratelli. Ognuno torni a casa sua, perché questa cosa viene da me"». Essi allora ubbidirono alla parola dell'Eterno e tornarono indietro senza andare contro Geroboamo. 5 Roboamo abitò in Gerusalemme e costruì alcune città per difesa in Giuda. 6 Costruì Betlemme, Etam, Tekoa, 7 Beth-Tsur, Soko, Adullam, 8 Gath, Mareshah, Zif, 9 Adoraim, Lakish, Azekah, 10 Tsorah, Ajalon e Hebron, che divennero città fortificate in Giuda e in Beniamino. 11 Rafforzò le fortezze e vi pose comandanti e depositi di viveri, di olio e di vino. 12 In ogni città mise scudi e lance e le rese estremamente forti. Così egli ebbe dalla sua parte Giuda e Beniamino.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)