C.E.I.:

Ezechiele 40,1

Al principio dell'anno venticinquesimo della nostra deportazione, il dieci del mese, quattordici anni da quando era stata presa la città, in quel medesimo giorno, la mano del Signore fu sopra di me ed egli mi condusse là.

Nuova Riveduta:

Ezechiele 40,1

La visione della nuova Gerusalemme. Il nuovo tempio
Ap 21:10 (Es 38:9-20, 1-8; 2Cr 4:9; 3:4, 14-17)
L'anno venticinquesimo della nostra deportazione, al principio dell'anno, il decimo giorno del mese, quattordici anni dopo la presa della città, in quello stesso giorno, la mano del SIGNORE fu sopra di me, ed egli mi trasportò nel paese d'Israele.

Nuova Diodati:

Ezechiele 40,1

Profezie riguardanti Israele. Visione del nuovo tempio
Nell'anno venticinquesimo della nostra cattività, all'inizio dell'anno, il decimo giorno del mese, nel quattordicesimo anno da quando la città era stata presa, in quello stesso giorno la mano dell'Eterno fu sopra di me, e mi trasportò là.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)