C.E.I.:

Filemone 8-13

8 Per questo, pur avendo in Cristo piena libertà di comandarti ciò che devi fare, 9 preferisco pregarti in nome della carità, così qual io sono, Paolo, vecchio, e ora anche prigioniero per Cristo Gesù; 10 ti prego dunque per il mio figlio, che ho generato in catene, 11 Onesimo, quello che un giorno ti fu inutile, ma ora è utile a te e a me. 12 Te l'ho rimandato, lui, il mio cuore.
13 Avrei voluto trattenerlo presso di me perché mi servisse in vece tua nelle catene che porto per il vangelo.

Nuova Riveduta:

Filemone 8-13

Paolo interviene in favore di Onesimo
(Cl 4:7-9; 1Co 4:15)(1Co 13:4-7; Ga 6:9-10)
8 Perciò, pur avendo molta libertà in Cristo di comandarti quello che conviene fare, 9 preferisco fare appello al tuo amore, semplicemente come Paolo, vecchio, e ora anche prigioniero di Cristo Gesù; 10 ti prego per mio figlio che ho generato mentre ero in catene, per Onesimo, 11 un tempo inutile a te, ma che ora è utile a te e a me. 12 Te lo rimando, lui, che amo come il mio cuore.
13 Avrei voluto tenerlo con me, perché in vece tua mi servisse nelle catene che porto a motivo del vangelo;

Nuova Diodati:

Filemone 8-13

Paolo intercede per lo schiavo convertito Onesimo, fuggito dal suo padrone
8 Perciò, benché io abbia molta libertà in Cristo di comandarti ciò che è opportuno fare, 9 preferisco pregarti per amore, così come io sono, Paolo, vecchio ed ora anche prigioniero di Gesù Cristo; 10 ti prego per il mio figlio Onesimo, che ho generato nelle mie catene, 11 il quale un tempo ti è stato inutile, ma che ora è utile a te e a me. 12 Te l'ho rimandato; or tu accoglilo, come se ricevessi il mio stesso cuore. 13 Avrei voluto trattenerlo presso di me, perché mi servisse al tuo posto nelle catene che porto a motivo dell'evangelo;


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)