C.E.I.:

Geremia 2,8

Neppure i sacerdoti si domandarono:
Dov'è il Signore?
I detentori della legge non mi hanno conosciuto,
i pastori mi si sono ribellati,
i profeti hanno predetto nel nome di Baal
e hanno seguito esseri inutili.

Geremia 18,18

Ora essi dissero: «Venite e tramiamo insidie contro Geremia, perché la legge non verrà meno ai sacerdoti, né il consiglio ai saggi, né l'oracolo ai profeti. Venite, colpiamolo per la sua lingua e non badiamo a tutte le sue parole».

Nuova Riveduta:

Geremia 2,8

Non hanno detto i sacerdoti: "Dov'è il SIGNORE?"
I depositari della legge non mi hanno conosciuto,
i pastori mi sono stati infedeli,
i profeti hanno profetato nel nome di Baal,
e sono andati dietro a cose che non giovano a nulla.

Geremia 18,18

Congiura contro Geremia
Sl 35; Ne 4:4-5
Essi hanno detto:
«Venite, tramiamo insidie contro Geremia;
poiché la legge non verrà meno per mancanza di sacerdoti,
né il consiglio per mancanza di saggi, né la parola per mancanza di profeti.
Venite, attacchiamolo con la lingua
e non diamo retta a nessuna delle sue parole».

Nuova Diodati:

Geremia 2,8

I sacerdoti non hanno detto: "Dov'è l'Eterno?", quelli che si occupano della legge non mi hanno conosciuto, i pastori si sono ribellati contro di me, i profeti hanno profetizzato per Baal e hanno seguito cose che non giovano a nulla.

Geremia 18,18

Poi essi dissero: «Venite e ordiamo congiure contro Geremia, perché la legge non verrà meno al sacerdote né il consiglio al savio né la parola al profeta. Venite, colpiamolo con la lingua e non prestiamo attenzione ad alcuna delle sue parole».


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)