C.E.I.:

Giobbe 36,1-12

1 Eliu continuò a dire:
2 Abbi un po' di pazienza e io te lo dimostrerò,
perché in difesa di Dio c'è altro da dire.
3 Prenderò da lontano il mio sapere
e renderò giustizia al mio creatore,
4 poiché non è certo menzogna il mio parlare:
un uomo di perfetta scienza è qui con te.
5 Ecco, Dio è grande e non si ritratta,
egli è grande per fermezza di cuore.
6 Non lascia vivere l'iniquo
e rende giustizia ai miseri.
7 Non toglie gli occhi dai giusti,
li fa sedere sul trono con i re
e li esalta per sempre.
8 Se talvolta essi sono avvinti in catene,
se sono stretti dai lacci dell'afflizione,
9 fa loro conoscere le opere loro
e i loro falli, perché superbi;
10 apre loro gli orecchi per la correzione
e ordina che si allontanino dalla iniquità.
11 Se ascoltano e si sottomettono,
chiuderanno i loro giorni nel benessere
e i loro anni nelle delizie.
12 Ma se non vorranno ascoltare,
di morte violenta periranno,
spireranno senza neppure saperlo.

Nuova Riveduta:

Giobbe 36,1-12

Eliu descrive la sorte dei giusti e dei colpevoli
(Sl 145:17-20; 146:5-9) Is 1:18-20
1 Poi Eliu seguitando disse:
2 «Aspetta un po', io t'istruirò:
perché c'è altro da dire in favore di Dio.
3 Io trarrò la mia scienza da lontano
e renderò giustizia a colui che mi ha fatto.
4 Per certo, le mie parole non sono bugiarde;
ti sta davanti un uomo dotato di perfetta scienza.
5 Dio è potente, ma non respinge nessuno;
è potente per la forza della sua intelligenza.
6 Egli non lascia vivere l'empio
e fa giustizia agli afflitti.
7 Non allontana il suo sguardo dai giusti,
ma li pone con i re sul trono,
ve li mette seduti per sempre, e così li innalza.
8 Se gli uomini sono talvolta stretti da catene,
se sono presi nei legami dell'afflizione,
9 Dio fa loro conoscere il loro comportamento,
le loro trasgressioni, poiché si sono insuperbiti;
10 egli apre così i loro orecchi agli ammonimenti
e li esorta ad abbandonare il male.
11 Se l'ascoltano, se si sottomettono,
finiscono i loro giorni nel benessere,
e i loro anni nella gioia;
12 ma, se non l'ascoltano, periscono trafitti dalle frecce,
muoiono nel loro accecamento.

Nuova Diodati:

Giobbe 36,1-12

Elihu parla del modo di agire di Dio con l'uomo
1 Elihu proseguì ancora, dicendo: 2 «Aspetta un po' e ti mostrerò che ci sono ancora cose da dire da parte di Dio. 3 Prenderò la mia conoscenza da lontano e renderò giustizia a colui che mi ha fatto. 4 Certamente le mie parole non sono bugiarde; davanti ti sta un uomo con una conoscenza impeccabile. 5 Ecco, Dio è potente, ma non disprezza alcuno; è potente nella forza della sua sapienza. 6 Egli non lascia vivere il malvagio e rende giustizia agli oppressi. 7 Non distoglie i suoi occhi dai giusti, ma li fa sedere per sempre con i re sul trono; così sono messi in alto. 8 Se però sono legati in catene e trattenuti in lacci di afflizione, 9 allora mostra loro le opere loro e le loro trasgressioni, perché si sono insuperbiti. 10 Egli apre così i loro orecchi alla correzione e li esorta ad allontanarsi dal male. 11 Se ascoltano e si sottomettono, finiranno i loro giorni nel benessere e i loro anni nelle delizie; 12 se però non ascoltano periranno per la spada, moriranno senza conoscenza.

Dimensione testo:


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)