C.E.I.:

Giobbe 40,15-24

15 Ecco, l'ippopotamo, che io ho creato al pari di te,
mangia l'erba come il bue.
16 Guarda, la sua forza è nei fianchi
e il suo vigore nel ventre.
17 Rizza la coda come un cedro,
i nervi delle sue cosce s'intrecciano saldi,
18 le sue vertebre, tubi di bronzo,
le sue ossa come spranghe di ferro.
19 Esso è la prima delle opere di Dio;
il suo creatore lo ha fornito di difesa.
20 I monti gli offrono i loro prodotti
e là tutte le bestie della campagna si trastullano.
21 Sotto le piante di loto si sdraia,
nel folto del canneto della palude.
22 Lo ricoprono d'ombra i loti selvatici,
lo circondano i salici del torrente.
23 Ecco, si gonfi pure il fiume: egli non trema,
è calmo, anche se il Giordano gli salisse fino alla bocca.
24 Chi potrà afferrarlo per gli occhi,
prenderlo con lacci e forargli le narici?

Nuova Riveduta:

Giobbe 40,15-24

(Gb 39:8-28)
15 Guarda l'ippopotamo che ho fatto al pari di te;
esso mangia l'erba come il bue.
16 Ecco la sua forza è nei suoi lombi,
il suo vigore nei muscoli del ventre.
17 Stende rigida come un cedro la coda;
i nervi delle sue cosce sono intrecciati insieme.
18 Le sue ossa sono tubi di bronzo;
le sue membra, sbarre di ferro.
19 Esso è il capolavoro di Dio;
colui che lo fece l'ha fornito di falce,
20 perché i monti gli producono la pastura;
là tutte le bestie dei campi gli scherzano intorno.
21 Si sdraia sotto i loti,
nel folto dei canneti, in mezzo alle paludi.
22 I loti lo coprono della loro ombra,
i salici del torrente lo circondano.
23 Straripi pure il fiume, esso non trema;
rimane calmo, anche se avesse un Giordano alla gola.
24 Potrebbe qualcuno impadronirsene assalendolo di fronte,
o prenderlo con le reti per forargli il naso?

Nuova Diodati:

Giobbe 40,15-24

Dio paragona la forza di Giobbe con quella di behemoth e del Leviathan
15 Guarda behemoth che ho fatto al pari di te; esso mangia l'erba come il bue. 16 Ecco, la sua forza è nei suoi fianchi e la sua potenza nei muscoli del suo ventre. 17 Fa oscillare la sua coda come un cedro; i nervi delle sue cosce sono saldamente intrecciati. 18 Le sue ossa sono come tubi di bronzo; le sue ossa come sbarre di ferro. 19 Esso è la prima delle opere di Dio; solo colui che lo fece può avvicinarsi a lui con la sua spada. 20 Benché i monti producono cibo per lui, e là tutte le bestie dei campi si divertano, 21 si sdraia sotto le piante di loto, in luoghi nascosti dei canneti e delle paludi. 22 Le piante di loto lo coprono con la loro ombra, i salici del torrente lo circondano. 23 Il fiume può straripare, ma egli non ha paura; è sicuro di sé, anche se il Giordano dovesse avventarsi contro la sua stessa bocca. 24 Chi mai potrà prenderlo per gli occhi o forargli le narici con uncini?


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)