C.E.I.:

Isaia 11,11-16

11 In quel giorno il Signore stenderà di nuovo la mano
per riscattare il resto del suo popolo
superstite dall'Assiria e dall'Egitto,
da Patròs, dall'Etiopia e dall'Elam,
da Sènnaar e da Amat e dalle isole del mare.
12 Egli alzerà un vessillo per le nazioni
e raccoglierà gli espulsi di Israele;
radunerà i dispersi di Giuda
dai quattro angoli della terra.
13 Cesserà la gelosia di Efraim
e gli avversari di Giuda saranno sterminati;
Efraim non invidierà più Giuda
e Giuda non osteggerà più Efraim.
14 Voleranno verso occidente contro i Filistei,
saccheggeranno insieme le tribù dell'oriente,
stenderanno le mani su Edom e su Moab
e gli Ammoniti saranno loro sudditi.
15 Il Signore prosciugherà il golfo del mare d'Egitto
e stenderà la mano contro il fiume
con la potenza del suo soffio,
e lo dividerà in sette bracci
così che si possa attraversare con i sandali.
16 Si formerà una strada per il resto del suo popolo
che sarà superstite dall'Assiria,
come ce ne fu una per Israele
quando uscì dal paese d'Egitto.

Nuova Riveduta:

Isaia 11,11-16

(Ro 15:8-12; 11:25-26)(Gr 23:7-8; Za 10:8-12)
11 In quel giorno, il Signore stenderà una seconda volta la mano per riscattare il residuo del suo popolo
rimasto in Assiria e in Egitto,
a Patros e in Etiopia,
a Elam, a Scinear e a Camat,
e nelle isole del mare.
12 Egli alzerà un vessillo verso le nazioni,
raccoglierà gli esuli d'Israele,
e radunerà i dispersi di Giuda
dai quattro canti della terra.
13 La gelosia di Efraim scomparirà,
e gli avversari di Giuda saranno annientati;
Efraim non invidierà più Giuda,
e Giuda non sarà più ostile a Efraim.
14 Essi piomberanno a volo sulle spalle dei Filistei a occidente,
insieme faranno razzia tra i figli dell'oriente;
metteranno le mani addosso a Edom e a Moab,
e i figli di Ammon saranno loro sudditi.
15 Il SIGNORE metterà interamente a secco la lingua del mar d'Egitto;
agiterà minacciosamente la mano contro il fiume, e, con il suo soffio impetuoso,
lo spartirà in sette canali;
farà in modo che lo si passi con i sandali.
16 Ci sarà una strada per il residuo del suo popolo
rimasto in Assiria,
come ce ne fu una per Israele
il giorno che uscì dal paese d'Egitto.

Nuova Diodati:

Isaia 11,11-16

Il residuo d'Israele
11 In quel giorno avverrà che il Signore stenderà la sua mano una seconda volta per riscattare il residuo del suo popolo superstite dall'Assiria e dall'Egitto, da Pathros e dall'Etiopia, da Elam, da Scinar e da Hamath e dalle isole del mare. 12 Egli alzerà il vessillo per le nazioni, raccoglierà gli espulsi d'Israele e radunerà i dispersi di Giuda dai quattro angoli della terra. 13 La gelosia di Efraim scomparirà e gli avversari di Giuda saranno annientati; Efraim non invidierà più Giuda e Giuda non sarà più ostile ad Efraim. 14 Essi piomberanno a volo sulle spalle dei Filistei verso occidente, insieme saccheggeranno i figli dell'oriente; metteranno le loro mani su Edom e su Moab, e i figli di Ammon saranno loro sudditi. 15 L'Eterno distruggerà interamente la lingua del mare d'Egitto, e con la potenza del suo soffio agiterà la sua mano sul fiume e lo colpirà dividendolo in sette canali, così da poterlo attraversare con i sandali. 16 Vi sarà una strada per il residuo del suo popolo rimasto in Assiria, come ce ne fu una per Israele il giorno che uscì dal paese d'Egitto.

Dimensione testo:


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)