C.E.I.:

Isaia 23,18

Il suo salario e il suo guadagno saranno sacri al Signore. Non sarà ammassato né custodito il suo salario, ma andrà a coloro che abitano presso il Signore, perché possano nutrirsi in abbondanza e vestirsi con decoro.

Nuova Riveduta:

Isaia 23,18

Ma i suoi guadagni e i suoi salari impuri saranno consacrati al SIGNORE;
non saranno accumulati né riposti;
poiché i suoi guadagni andranno a quelli che stanno in presenza del SIGNORE,
perché mangino, si sazino e si vestano d'abiti sontuosi.

Nuova Diodati:

Isaia 23,18

Ma il guadagno del suo commercio e la sua paga saranno consacrati all'Eterno; non sarà né ammassato né messo da parte, perché il guadagno del suo commercio andrà a quelli che dimorano davanti all'Eterno, perché mangino a sazietà e vestano splendidamente.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)