C.E.I.:

Luca 23,27-28

27 Lo seguiva una gran folla di popolo e di donne che si battevano il petto e facevano lamenti su di lui. 28 Ma Gesù, voltandosi verso le donne, disse: «Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me, ma piangete su voi stesse e sui vostri figli.

Nuova Riveduta:

Luca 23,27-28

27 Lo seguiva una gran folla di popolo e di donne che facevano cordoglio e lamento per lui. 28 Ma Gesù, voltatosi verso di loro, disse: «Figlie di Gerusalemme, non piangete per me, ma piangete per voi stesse e per i vostri figli.

Nuova Diodati:

Luca 23,27-28

27 Or lo seguiva una grande folla di popolo e di donne, che facevano cordoglio e lamenti su di lui. 28 Ma Gesù, voltandosi verso di loro, disse: «Figlie di Gerusalemme, non piangete per me, ma piangete per voi stesse e per i vostri figli.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)