C.E.I.:

Proverbi 5,3-4

3 Stillano miele le labbra di una straniera
e più viscida dell'olio è la sua bocca;
4 ma ciò che segue è amaro come assenzio,
pungente come spada a doppio taglio.

Nuova Riveduta:

Proverbi 5,3-4

3 Poiché le labbra dell'adultera stillano miele,
la sua bocca è più morbida dell'olio;
4 ma la fine a cui conduce è amara come l'assenzio,
è affilata come una spada a doppio taglio.

Nuova Diodati:

Proverbi 5,3-4

3 Poiché le labbra della donna adultera stillano miele e la sua bocca è più morbida dell'olio; 4 ma alla fine ella è amara come l'assenzio, tagliente come una spada a due tagli.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)