C.E.I.:

Salmi 109-111

109,1 Di Davide. Salmo.
Oracolo del Signore al mio Signore:
«Siedi alla mia destra,
finché io ponga i tuoi nemici
a sgabello dei tuoi piedi».
2 Lo scettro del tuo potere
stende il Signore da Sion:
«Domina in mezzo ai tuoi nemici.
3 A te il principato
nel giorno della tua potenza
tra santi splendori;
dal seno dell'aurora,
come rugiada, io ti ho generato».
4 Il Signore ha giurato
e non si pente:
«Tu sei sacerdote per sempre
al modo di Melchisedek».
5 Il Signore è alla tua destra,
annienterà i re nel giorno della sua ira.
6 Giudicherà i popoli:
in mezzo a cadaveri
ne stritolerà la testa su vasta terra.
7 Lungo il cammino si disseta al torrente
e solleva alta la testa.

Alleluia.Alef
110,1 Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
nel consesso dei giusti e nell'assemblea.

Ghimel
2 Grandi le opere del Signore,
le contemplino coloro che le amano.

He
3 Le sue opere sono splendore di bellezza,
la sua giustizia dura per sempre.

Zain
4 Ha lasciato un ricordo dei suoi prodigi:
pietà e tenerezza è il Signore.

Tet
5 Egli dà il cibo a chi lo teme,
si ricorda sempre della sua alleanza.

Caf
6 Mostrò al suo popolo la potenza delle sue opere,
gli diede l'eredità delle genti.

Mem
7 Le opere delle sue mani sono verità e giustizia,
stabili sono tutti i suoi comandi,

Samech
8 immutabili nei secoli, per sempre,
eseguiti con fedeltà e rettitudine.

Pe
9 Mandò a liberare il suo popolo,
stabilì la sua alleanza per sempre.

Kof
10 Santo e terribile il suo nome.
Principio della saggezza è il timore del Signore,
Sin^saggio è colui che gli è fedele;
la lode del Signore è senza fine.

Alleluia.Alef
111,1 Beato l'uomo che teme il Signore
e trova grande gioia nei suoi comandamenti.

Ghimel
2 Potente sulla terra sarà la sua stirpe,
la discendenza dei giusti sarà benedetta.

He
3 Onore e ricchezza nella sua casa,
la sua giustizia rimane per sempre.

Zain
4 Spunta nelle tenebre come luce per i giusti,
buono, misericordioso e giusto.

Tet
5 Felice l'uomo pietoso che dà in prestito,
amministra i suoi beni con giustizia.

Caf
6 Egli non vacillerà in eterno:
Il giusto sarà sempre ricordato.

Mem
7 Non temerà annunzio di sventura,
saldo è il suo cuore, confida nel Signore.

Samech
8 Sicuro è il suo cuore, non teme,
finché trionferà dei suoi nemici.

Pe
9 Egli dona largamente ai poveri,
la sua giustizia rimane per sempre,
la sua potenza s'innalza nella gloria.

Res
10 L'empio vede e si adira,
digrigna i denti e si consuma.
Tau^Ma il desiderio degli empi fallisce.

Nuova Riveduta:

Salmi 109-111

Preghiera contro l'empio
Sl 35; 69; At 1:16-20
109,1 Al direttore del coro.
Salmo di Davide
.
Dio della mia lode, non tacere,
2 perché la bocca dell'empio e la bocca del disonesto si sono aperte contro di me;
m'hanno parlato con lingua bugiarda.
3 Mi hanno assalito con parole d'odio
e mi hanno fatto guerra senza motivo.
4 In cambio della mia amicizia,
mi accusano,
e io non faccio che pregare.
5 Essi mi hanno reso male per bene,
e odio in cambio di amore.
6 Suscita un empio contro di lui,
e un accusatore stia alla sua destra.
7 Quando sarà giudicato, esca condannato,
e la sua preghiera gli sia imputata come peccato.
8 Siano pochi i suoi giorni:
un altro prenda il suo posto.
9 I suoi figli diventino orfani
e sua moglie vedova.
10 I suoi figli siano vagabondi e mendicanti
e cerchino il pane lontano dalle loro case in rovina.
11 L'usuraio divori tutto il suo patrimonio
ed estranei lo spoglino del frutto delle sue fatiche.
12 Nessuno sia misericordioso con lui
e nessuno abbia pietà dei suoi orfani.
13 La sua discendenza sia distrutta;
nella seconda generazione sia cancellato il loro nome!
14 L'iniquità dei suoi padri sia ricordata dal SIGNORE
e il peccato di sua madre non sia cancellato.
15 Siano quei peccati sempre davanti al SIGNORE,
e faccia egli sparire dalla terra il ricordo di lui.
16 Infatti non si è ricordato di fare il bene,
ma ha perseguitato il misero, il povero,
e chi ha il cuore spezzato, per farlo morire.
17 Egli ha amato la maledizione: essa ricada su di lui!
Non si è compiaciuto nella benedizione:
questa se ne stia lontana da lui!
18 Si è coperto di maledizione come se fosse il suo vestito;
essa è penetrata come acqua dentro di lui,
e come olio nelle sue ossa.
19 Sia per lui come vestito che lo ricopre,
come cintura che lo lega per sempre!
20 Sia questa da parte del SIGNORE la ricompensa per i miei avversari
e per quanti proferiscono del male contro l'anima mia.
21 Ma tu, o SIGNORE, Dio, intervieni in mio favore,
per amor del tuo nome;
salvami, perché la tua misericordia è benevola.
22 Io sono misero e povero,
e il mio cuore è ferito dentro di me.
23 Me ne vado come ombra che si allunga,
sono cacciato via come una cavalletta.
24 Le mie ginocchia vacillano per il digiuno
e il mio corpo è gracile e deperisce.
25 Sono diventato per loro un oggetto di scherno;
quando mi vedono scuotono il capo.
26 Aiutami, o SIGNORE, mio Dio,
salvami per la tua grazia,
27 e sappiano che questo è opera della tua mano,
che sei tu, o SIGNORE, che l'hai fatto.
28 Essi maledicono, ma tu benedirai;
s'innalzano e resteran confusi,
ma il tuo servo esulterà.
29 I miei avversari saranno coperti d'infamia
e avvolti di vergogna come d'un mantello!
30 A voce alta celebrerò il SIGNORE,
lo loderò in mezzo all'assemblea,
31 poiché egli sta alla destra del povero
per salvarlo da quelli che lo condannano a morte.

Il Messia, Re e Sacerdote
(Mt 22:41-46; At 2:33-36) Eb 7; Sl 2:6-12
110,1 Salmo di Davide.
Il SIGNORE ha detto al mio Signore:
«Siedi alla mia destra
finché io abbia fatto dei tuoi nemici lo sgabello dei tuoi piedi».
2 Il SIGNORE stenderà da Sion lo scettro del tuo potere.
Domina in mezzo ai tuoi nemici!
3 Il tuo popolo si offre volenteroso
quando raduni il tuo esercito.
Parata di santità, dal seno dell'alba
la tua gioventù viene a te come rugiada.
4 Il SIGNORE ha giurato e non si pentirà:
«Tu sei Sacerdote in eterno,
secondo l'ordine di Melchisedec».
5 Il Signore, alla tua destra,
schiaccia dei re nel giorno della sua ira,
6 giudica i popoli,
ammucchia i cadaveri,
stritola la testa ai nemici in un vasto territorio.
7 Si disseta al torrente lungo il cammino,
e perciò terrà alta la testa.

Le opere mirabili di Dio
Sl 145; De 4:32-40, 5-8
111,1 Alleluia.
Io celebrerò il SIGNORE con tutto il cuore
nel convegno dei giusti e nell'assemblea.
2 Grandi sono le opere del SIGNORE
e contemplate da chi le ama.
3 Le sue opere sono splendide e magnifiche
e la sua giustizia dura in eterno.
4 Ha lasciato il ricordo dei suoi prodigi;
il SIGNORE è pietoso e misericordioso.
5 Egli dà cibo a quanti lo temono
e si ricorda in eterno del suo patto.
6 Egli ha mostrato al suo popolo la potenza delle sue opere,
gli ha dato l'eredità delle nazioni.
7 Le opere delle sue mani sono verità e giustizia;
tutti i suoi precetti sono fermi,
8 stabili in eterno,
fatti con verità e rettitudine.
9 Egli ha mandato a liberare il suo popolo,
ha stabilito il suo patto per sempre;
santo e tremendo è il suo nome.
10 Il timor del SIGNORE è il principio della sapienza;
hanno buon senso quanti lo praticano.
La sua lode dura in eterno.

Nuova Diodati:

Salmi 109-111

Preghiera a Dio perché faccia vendetta sugli empi
109,1 [Al maestro del coro. Salmo di Davide.] O DIO della mia lode, non tacere, 2 perché uomini empi e disonesti hanno aperto la loro bocca contro di me e hanno parlato contro di me con una lingua bugiarda; 3 mi hanno assalito con parole di odio e mi hanno fatta guerra senza motivo. 4 In cambio del mio amore, mi accusano, ma io faccio ricorso alla preghiera. 5 Essi mi hanno reso male per bene e odio in cambio del mio amore. 6 Stabilisci un uomo malvagio su di lui, e un accusatore stia alla sua destra. 7 Quando sarà giudicato, fa' che sia trovato colpevole, e la sua preghiera diventi peccato. 8 Siano pochi i suoi giorni e un altro prenda il suo posto. 9 I suoi figli rimangano orfani e la sua moglie vedova. 10 Siano i suoi figli vagabondi e mendicanti e cerchino cibo lontano dalle loro case in rovina. 11 L'usuraio si prenda tutti i suoi averi, e gli estranei lo derubino del frutto delle sue fatiche. 12 Nessuno usi con lui misericordia e nessuno abbia pietà dei suoi orfani. 13 Sia la sua discendenza distrutta; nella seconda generazione sia il loro nome cancellato. 14 Sia l'iniquità dei suoi padri ricordata davanti all'Eterno e il peccato di sua madre non sia cancellato. 15 Siano i loro peccati sempre davanti all'Eterno, affinché egli faccia sparire dalla terra il loro ricordo. 16 Poiché egli non si è ricordato di usare misericordia, ma ha perseguitato il povero, il bisognoso e chi aveva il cuore rotto, fino a farli morire. 17 Poiché ha amato la maledizione, ricada essa su di lui; e poiché non si è compiaciuto nella benedizione, si allontani essa da lui. 18 Poiché si è coperto di maledizione come di un vestito, entri essa come acqua nel suo corpo e come olio nelle sue ossa; 19 sia per lui come un vestito che lo copre e come una cintura che lo lega per sempre. 20 Sia questa da parte dell'Eterno la ricompensa per i miei avversari e per quelli che parlano male contro di me. 21 Ma tu, o Eterno, Signore, opera a mio favore per amore del tuo nome; liberami per la tua misericordia e bontà, 22 perché io sono povero e bisognoso, e il mio cuore è ferito dentro di me. 23 Io me ne vado come ombra che si allunga, sono scosso via come una cavalletta. 24 Le mie ginocchia vacillano per il digiuno, e il mio corpo si è fatto magro per mancanza di grasso. 25 Sono diventato per loro un obbrobrio; quando mi vedono scuotono il capo. 26 Aiutami, o Eterno mio DIO, salvami per la tua misericordia, 27 e sappiano che questo è opera della tua mano, e che tu, o Eterno, l'hai fatto. 28 Essi malediranno, ma tu benedirai; quando si innalzeranno, resteranno confusi, ma il tuo servo si rallegrerà. 29 Siano i miei avversari coperti di vituperio e avvolti di vergogna come di un mantello. 30 Io celebrerò grandemente l'Eterno con la mia bocca e lo loderò in mezzo alla grande folla, 31 perché egli sta alla destra del povero, per salvarlo da quelli che lo condannano a morte.

Il regno del Messia, Re e Sacerdote
110,1 [Salmo di Davide.] L'Eterno dice al mio Signore: «Siedi alla mia destra finché io faccia dei tuoi nemici lo sgabello dei tuoi piedi». 2 L'Eterno estenderà da Sion lo scettro della tua potenza. Domina in mezzo ai tuoi nemici. 3 Il tuo popolo si offrirà volenteroso nel giorno del tuo potere; nello splendore di santità, dal grembo dell'aurora, tu avrai la rugiada della tua gioventù. 4 L'Eterno ha giurato e non si pentirà: «Tu sei sacerdote in eterno secondo l'ordine di Melchisedek». 5 Il Signore è alla tua destra. Egli distruggerà dei re nel giorno della sua ira. 6 Egli giudicherà le nazioni, le riempirà di cadaveri e distruggerà i governanti di gran parte della terra. 7 Berrà dal torrente per via e perciò alzerà il capo.

Dio lodato per le sue mirabili opere
111,1 Alleluia. Io celebrerò l'Eterno con tutto il cuore nel consiglio dei giusti e nell'assemblea. 2 Grandi sono le opere dell'Eterno, ricercate da tutti quelli che si dilettano in esse. 3 Le sue opere sono maestose e grandiose e la sua giustizia dura in eterno. 4 Egli fa sì che le sue meraviglie siano ricordate; l'Eterno è misericordioso e pieno di compassione. 5 Egli dà cibo a quelli che lo temono e si ricorderà per sempre del suo patto. 6 Egli ha mostrato al suo popolo la potenza delle sue opere, dandogli l'eredità delle nazioni. 7 Le opere delle sue mani sono verità e giustizia; tutti i suoi comandamenti sono fermi, 8 stabili in eterno per sempre, fatti con verità e rettitudine. 9 Egli ha mandato la redenzione al suo popolo, ha stabilito il suo patto per sempre; santo e tremendo è il suo nome. 10 Il timore dell'Eterno è il principio della sapienza; hanno grande sapienza quelli che mettono in pratica i suoi comandamenti; la sua lode dura in eterno.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)