C.E.I.:

Salmi 129-133

129,1 Canto delle ascensioni.
Dal profondo a te grido, o Signore;
2 Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti
alla voce della mia preghiera.
3 Se consideri le colpe, Signore,
Signore, chi potrà sussistere?
4 Ma presso di te è il perdono:
e avremo il tuo timore.
5 Io spero nel Signore,
l'anima mia spera nella sua parola.
6 L'anima mia attende il Signore
più che le sentinelle l'aurora.
7 Israele attenda il Signore,
perché presso il Signore è la misericordia
e grande presso di lui la redenzione.
8 Egli redimerà Israele
da tutte le sue colpe.

130,1 Canto delle ascensioni. Di Davide.
Signore, non si inorgoglisce il mio cuore
e non si leva con superbia il mio sguardo;
non vado in cerca di cose grandi,
superiori alle mie forze.
2 Io sono tranquillo e sereno
come bimbo svezzato in braccio a sua madre,
come un bimbo svezzato è l'anima mia.
3 Speri Israele nel Signore,
ora e sempre.

131,1 Canto delle ascensioni.
Ricordati, Signore, di Davide,
di tutte le sue prove,
2 quando giurò al Signore,
al Potente di Giacobbe fece voto:
3 «Non entrerò sotto il tetto della mia casa,
non mi stenderò sul mio giaciglio,
4 non concederò sonno ai miei occhi
né riposo alle mie palpebre,
5 finché non trovi una sede per il Signore,
una dimora per il Potente di Giacobbe».
6 Ecco, abbiamo saputo che era in Efrata,
l'abbiamo trovata nei campi di Iàar.
7 Entriamo nella sua dimora,
prostriamoci allo sgabello dei suoi piedi.
8 Alzati, Signore, verso il luogo del tuo riposo,
tu e l'arca della tua potenza.
9 I tuoi sacerdoti si vestano di giustizia,
i tuoi fedeli cantino di gioia.
10 Per amore di Davide tuo servo
non respingere il volto del tuo consacrato.
11 Il Signore ha giurato a Davide
e non ritratterà la sua parola:
«Il frutto delle tue viscere
io metterò sul tuo trono!
12 Se i tuoi figli custodiranno la mia alleanza
e i precetti che insegnerò ad essi,
anche i loro figli per sempre
sederanno sul tuo trono».
13 Il Signore ha scelto Sion,
l'ha voluta per sua dimora:
14 «Questo è il mio riposo per sempre;
qui abiterò, perché l'ho desiderato.
15 Benedirò tutti i suoi raccolti,
sazierò di pane i suoi poveri.
16 Rivestirò di salvezza i suoi sacerdoti,
esulteranno di gioia i suoi fedeli.
17 Là farò germogliare la potenza di Davide,
preparerò una lampada al mio consacrato.
18 Coprirò di vergogna i suoi nemici,
ma su di lui splenderà la corona».

132,1 Canto delle ascensioni. Di Davide.
Ecco quanto è buono e quanto è soave
che i fratelli vivano insieme!
2 È come olio profumato sul capo,
che scende sulla barba,
sulla barba di Aronne,
che scende sull'orlo della sua veste.
3 È come rugiada dell'Ermon,
che scende sui monti di Sion.
Là il Signore dona la benedizione
e la vita per sempre.

133,1 Canto delle ascensioni.
Ecco, benedite il Signore,
voi tutti, servi del Signore;
voi che state nella casa del Signore
durante le notti.
2 Alzate le mani verso il tempio
e benedite il Signore.
3 Da Sion ti benedica il Signore,
che ha fatto cielo e terra.

Nuova Riveduta:

Salmi 129-133

Ricordo dell'oppressione
Sl 124; 122:6-9; La 3:59-66
129,1 Canto dei pellegrinaggi.
Molte volte mi hanno oppresso fin dalla mia gioventù
- lo dica pure Israele -
2 molte volte mi hanno oppresso fin dalla mia gioventù;
eppure non hanno potuto vincermi.
3 Degli aratori hanno arato sul mio dorso,
vi hanno tracciato i loro lunghi solchi.
4 Il SIGNORE è giusto;
egli ha spezzato le funi degli empi.
5 Siano confusi e voltino le spalle quanti odiano Sion!
6 Siano come l'erba dei tetti,
che secca prima di crescere!
7 Non se ne riempie la mano il mietitore,
né le braccia chi lega i covoni;
8 e i passanti non dicono:
«La benedizione del SIGNORE sia su di voi;
noi vi benediciamo nel nome del SIGNORE!»

Attesa dell'intervento di Dio
Sl 69; 143 (La 3:22-32; Mi 7:7, 18-20) Is 30:18
130,1 Canto dei pellegrinaggi.
O SIGNORE, io grido a te da luoghi profondi!
2 Signore, ascolta il mio grido;
siano le tue orecchie attente al mio grido d'aiuto!
3 Se tieni conto delle colpe, Signore,
chi potrà resistere?
4 Ma presso di te è il perdono,
perché tu sia temuto.
5 Io aspetto il SIGNORE, l'anima mia lo aspetta;
io spero nella sua parola.
6 L'anima mia anela al Signore
più che le guardie non anelino al mattino,
più che le guardie al mattino.
7 O Israele, spera nel SIGNORE,
poiché presso il SIGNORE è la misericordia
e la redenzione abbonda presso di lui.
8 Egli redimerà Israele
da tutte le sue colpe.

Pace in Dio
Mt 11:29; Ro 12:3, 16; 1P 5:5-6; Fl 2:1-11
131,1 Canto dei pellegrinaggi.
Di Davide
.
SIGNORE, il mio cuore non è orgoglioso
e i miei occhi non sono altèri;
non aspiro a cose troppo grandi e troppo alte per me.
2 In verità l'anima mia è calma e tranquilla.
Come un bimbo divezzato sul seno di sua madre,
così è tranquilla in me l'anima mia.
3 O Israele, spera nel SIGNORE,
ora e per sempre.

Ricordo delle promesse di Dio a Davide
2Cr 6:3-17, 41-42; Is 32:8; Mt 6:33
132,1 Canto dei pellegrinaggi.
Ricòrdati, SIGNORE,
di Davide,
di tutte le sue fatiche,
2 quand'egli giurò al SIGNORE
e fece voto al Potente di Giacobbe, dicendo:
3 «Certo, non entrerò nella mia casa,
né salirò sul mio letto;
4 non darò sonno ai miei occhi,
né riposo alle mie palpebre,
5 finché abbia trovato un luogo per il SIGNORE,
una dimora per il Potente di Giacobbe».
6 Ecco, abbiamo saputo che l'arca era in Efrata:
l'abbiamo trovata nei campi di Iaar.
7 Andiamo nella dimora del SIGNORE,
adoriamo davanti allo sgabello dei suoi piedi!
8 Àlzati, SIGNORE, vieni al luogo del tuo riposo,
tu e l'arca della tua potenza.
9 I tuoi sacerdoti siano rivestiti di giustizia,
e gioiscano i tuoi fedeli.
10 Per amor di Davide, tuo servo,
non respingere il volto del tuo unto.
11 Il SIGNORE ha fatto a Davide questo giuramento di verità,
e non lo revocherà:
«Io metterò sul tuo trono un tuo discendente.
12 Se i tuoi figli osserveranno il mio patto
e la testimonianza che insegnerò loro,
anche i loro figli per sempre
sul tuo trono staranno seduti».
13 Poiché il SIGNORE ha scelto Sion,
l'ha desiderata per sua dimora.
14 «Questo è il mio luogo di riposo in eterno;
qui abiterò, perché l'ho desiderata.
15 Io benedirò largamente le sue provviste,
sazierò di pane i suoi poveri.
16 I suoi sacerdoti li rivestirò di salvezza
e i suoi fedeli esulteranno di gran gioia.
17 Qua farò crescere la potenza di Davide
e vi terrò accesa una lampada per il mio unto.
18 I suoi nemici li coprirò di vergogna,
ma su di lui fiorirà la sua corona».

L'amore fraterno
At 4:32; Fl 2:1-4
133,1 Canto dei pellegrinaggi.
Di Davide
.
Ecco quant'è buono e quant'è piacevole
che i fratelli vivano insieme!
2 È come olio profumato che, sparso sul capo,
scende sulla barba, sulla barba d'Aaronne,
che scende fino all'orlo dei suoi vestiti;
3 è come la rugiada dell'Ermon,
che scende sui monti di Sion;
là infatti il SIGNORE ha ordinato che sia la benedizione,
la vita in eterno.

Nuova Diodati:

Salmi 129-133

Richiesta dell'intervento divino contro quelli che odiano Sion
129,1 [Canto dei pellegrinaggi.] Molto mi hanno oppresso fin dalla mia giovinezza, dica pure Israele: 2 «Molto mi hanno oppresso fin dalla mia giovinezza, ma non mi hanno potuto vincere. 3 Gli aratori hanno arato sul mio dorso, vi hanno tracciato i loro lunghi solchi». 4 L'Eterno è giusto; egli ha reciso le funi degli empi. 5 Siano tutti confusi e voltino le spalle coloro che odiano Sion! 6 Siano come l'erba dei tetti, che si secca prima di crescere; 7 non ne riempie la mano il mietitore, né le braccia chi lega i covoni; 8 e i passanti non dicono: «La benedizione dell'Eterno sia su di voi; noi vi benediciamo nel nome dell'Eterno».

Fiducia nel perdono e nell'intervento del Signore
130,1 [Canto dei pellegrinaggi.] Da luoghi profondi io grido a te, o Eterno. 2 O Signore, ascolta il mio grido; siano le tue orecchie attente alla voce delle mie suppliche. 3 Se tu dovessi tener conto delle colpe, o Eterno, chi potrebbe resistere, o Signore? 4 Ma presso di te vi è perdono, affinché tu sia temuto. 5 Io aspetto l'Eterno, l'anima mia l'aspetta; io spero nella sua parola. 6 L'anima mia attende il Signore, più che le guardie il mattino, sì, più che le guardie il mattino. 7 O Israele, spera nell'Eterno, perché presso l'Eterno vi è misericordia e presso di lui vi è redenzione completa. 8 Egli redimerà Israele da tutte le sue iniquità.

Abbandono fiducioso nel Signore
131,1 [Canto dei pellegrinaggi. Di Davide.] O Eterno, il mio cuore non è orgoglioso e i miei occhi non sono alteri, e non mi occupo di cose troppo grandi e troppo alte per me. 2 Ho veramente calmato e acquetato la mia anima, come un bambino svezzato sul seno di sua madre; la mia anima dentro di me è come un bambino svezzato. 3 O Israele, spera nell'Eterno, ora e per sempre.

Zelo di Davide per il Tempio e per l'arca; le promesse fattegli da Dio
132,1 [Canto dei pellegrinaggi.] Ricordati, o Eterno, di Davide e di tutte le sue fatiche, 2 come egli giurò all'Eterno e fece voto al Potente di Giacobbe, dicendo: 3 «Non entrerò nella tenda della mia casa, né salirò sul mio letto; 4 non darò sonno ai miei occhi né riposo alle mie palpebre, 5 finché abbia trovato un luogo per l'Eterno, una dimora per il Potente di Giacobbe». 6 Ecco, ne abbiamo sentito parlare in Efratah, l'abbiamo trovata nei campi di Jaar. 7 Andiamo nella sua dimora, adoriamo davanti allo sgabello dei suoi piedi. 8 Levati, o Eterno, e vieni al luogo del tuo riposo, tu e l'arca della tua forza. 9 I tuoi sacerdoti siano rivestiti di giustizia, e cantino di gioia i tuoi santi. 10 Per amore di Davide, tuo servo, non respingere il volto del tuo unto. 11 L'Eterno ha giurato a Davide in verità e non cambierà: «Io metterò sul tuo trono un frutto delle tue viscere. 12 Se i tuoi figli osserveranno il mio patto e i miei precetti, che insegnerò loro, anche i loro figli sederanno per sempre sul tuo trono». 13 Poiché l'Eterno ha scelto Sion, egli l'ha desiderata per sua dimora: 14 «Questo è il mio luogo di riposo per sempre; qui abiterò, perché l'ho desiderato. 15 Benedirò largamente le sue provviste, sazierò di pane i suoi poveri; 16 rivestirò i suoi sacerdoti di salvezza, esulteranno i suoi santi con grida di gioia. 17 Qui farò crescere la potenza di Davide e provvederò una lampada al mio unto. 18 Coprirò di vergogna i suoi nemici, ma su di lui fiorirà la sua corona».

Eccellenza dell'unità fra i fratelli
133,1 [Canto dei pellegrinaggi. Di Davide.] Ecco, quanto è buono e quanto è piacevole, che i fratelli dimorino assieme nell'unità! 2 È come l'olio prezioso sparso sul capo, che scende sulla barba di Aaronne, che scende fino all'orlo delle sue vesti. 3 È come la rugiada dell'Hermon, che scende sui monti di Sion, perché èche l'Eterno ha posto la benedizione, la vita in eterno.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)