C.E.I.:

Salmi 74-76

74,1 Al maestro del coro. Su «Non dimenticare».
Salmo. Di Asaf. Canto
.
2 Noi ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie:
invocando il tuo nome, raccontiamo le tue meraviglie.
3 Nel tempo che avrò stabilito
io giudicherò con rettitudine.
4 Si scuota la terra con i suoi abitanti,
io tengo salde le sue colonne.
5 Dico a chi si vanta: «Non vantatevi».
E agli empi: «Non alzate la testa!».
6 Non alzate la testa contro il cielo,
non dite insulti a Dio.
7 Non dall'oriente, non dall'occidente,
non dal deserto, non dalle montagne
8 ma da Dio viene il giudizio:
è lui che abbatte l'uno e innalza l'altro.
9 Poiché nella mano del Signore è un calice
ricolmo di vino drogato.
Egli ne versa:
fino alla feccia ne dovranno sorbire,
ne berranno tutti gli empi della terra.
10 Io invece esulterò per sempre,
canterò inni al Dio di Giacobbe.
11 Annienterò tutta l'arroganza degli empi,
allora si alzerà la potenza dei giusti.

75,1 Al maestro del coro. Su strumenti a corda con cetre. Salmo.
Di Asaf. Canto
.
2 Dio è conosciuto in Giuda,
in Israele è grande il suo nome.
3 È in Gerusalemme la sua dimora,
la sua abitazione, in Sion.
4 Qui spezzò le saette dell'arco,
lo scudo, la spada, la guerra.
5 Splendido tu sei, o Potente,
sui monti della preda;
6 furono spogliati i valorosi,
furono colti dal sonno,
nessun prode ritrovava la sua mano.
7 Dio di Giacobbe, alla tua minaccia,
si arrestarono carri e cavalli.
8 Tu sei terribile; chi ti resiste
quando si scatena la tua ira?
9 Dal cielo fai udire la sentenza:
sbigottita la terra tace
10 quando Dio si alza per giudicare,
per salvare tutti gli umili della terra.
11 L'uomo colpito dal tuo furore ti dà gloria,
gli scampati dall'ira ti fanno festa.
12 Fate voti al Signore vostro Dio e adempiteli,
quanti lo circondano portino doni al Terribile,
13 a lui che toglie il respiro ai potenti;
è terribile per i re della terra.

76,1 Al maestro del coro. Su «Iditum». Di Asaf. Salmo.
2 La mia voce sale a Dio e grido aiuto;
la mia voce sale a Dio, finché mi ascolti.
3 Nel giorno dell'angoscia io cerco il Signore,
tutta la notte la mia mano è tesa e non si stanca;
io rifiuto ogni conforto.
4 Mi ricordo di Dio e gemo,
medito e viene meno il mio spirito.
5 Tu trattieni dal sonno i miei occhi,
sono turbato e senza parole.
6 Ripenso ai giorni passati,
ricordo gli anni lontani.
7 Un canto nella notte mi ritorna nel cuore:
rifletto e il mio spirito si va interrogando.
8 Forse Dio ci respingerà per sempre,
non sarà più benevolo con noi?
9 È forse cessato per sempre il suo amore,
è finita la sua promessa per sempre?
10 Può Dio aver dimenticato la misericordia,
aver chiuso nell'ira il suo cuore?
11 E ho detto: «Questo è il mio tormento:
è mutata la destra dell'Altissimo».
12 Ricordo le gesta del Signore,
ricordo le tue meraviglie di un tempo.
13 Mi vado ripetendo le tue opere,
considero tutte le tue gesta.
14 O Dio, santa è la tua via;
quale dio è grande come il nostro Dio?
15 Tu sei il Dio che opera meraviglie,
manifesti la tua forza fra le genti.
16 È il tuo braccio che ha salvato il tuo popolo,
i figli di Giacobbe e di Giuseppe.
17 Ti videro le acque, Dio,
ti videro e ne furono sconvolte;
sussultarono anche gli abissi.
18 Le nubi rovesciarono acqua,
scoppiò il tuono nel cielo;
le tue saette guizzarono.
19 Il fragore dei tuoi tuoni nel turbine,
i tuoi fulmini rischiararono il mondo,
la terra tremò e fu scossa.
20 Sul mare passava la tua via,
i tuoi sentieri sulle grandi acque
e le tue orme rimasero invisibili.
21 Guidasti come gregge il tuo popolo
per mano di Mosè e di Aronne.

Nuova Riveduta:

Salmi 74-76

Supplica per il tempio distrutto
Sl 79; Is 64:8, ecc. (2Cr 36:19-20; Gr 39:10) La 1-4
74,1 Cantico di Asaf.
O Dio, perché ci hai respinti per sempre?
Perché arde l'ira tua contro il gregge del tuo pascolo?
2 Ricòrdati del tuo popolo che acquistasti nei tempi antichi,
che riscattasti perché fosse la tribù di tua proprietà;
ricòrdati del monte Sion, di cui hai fatto la tua dimora!
3 Dirigi i tuoi passi verso le rovine eterne;
il nemico ha tutto devastato nel tuo santuario.
4 I tuoi avversari hanno ruggito nel luogo delle tue assemblee;
vi hanno posto le loro insegne per emblemi.
5 Come chi agita in alto la scure nel folto d'un bosco,
6 con l'ascia e con il martello,
hanno spezzato tutte le sculture della tua casa.
7 Hanno appiccato il fuoco al tuo santuario,
hanno abbattuto e profanato la dimora del tuo nome.
8 Hanno detto in cuor loro: «Distruggiamo tutto!»
Hanno arso tutti i luoghi delle assemblee divine nel paese.
9 Noi non vediamo più nessun segno;
non c'è più profeta,
né chi tra noi sappia fino a quando...
10 Fino a quando, o Dio, ci oltraggerà l'avversario?
Il nemico disprezzerà il tuo nome per sempre?
11 Perché ritiri la tua mano, la tua destra?
Tirala fuori dal tuo seno, e distruggili!
12 Eppure Dio è nostro re dai tempi antichi,
colui che opera la salvezza sulla terra.
13 Tu, con la tua forza, dividesti il mare,
spezzasti la testa ai mostri marini sulle acque,
14 spezzasti la testa al leviatano,
lo desti in pasto al popolo del deserto.
15 Tu facesti sgorgare fonti e torrenti,
asciugasti fiumi perenni.
16 Tuo è il giorno, la notte pure è tua;
tu hai stabilito la luna e il sole.
17 Hai fissato tutti i confini della terra,
hai stabilito l'estate e l'inverno.
18 Ricòrdati che il nemico ha oltraggiato il SIGNORE
e che un popolo stolto ha disprezzato il tuo nome.
19 Non abbandonare alle belve la vita della tua tortora,
non dimenticare per sempre il gregge dei tuoi poveri afflitti!
20 Abbi riguardo al patto,
poiché i luoghi tenebrosi della terra sono pieni di covi di violenza.
21 L'oppresso non se ne torni confuso;
fa' che il misero e il povero lodino il tuo nome.
22 Ergiti, o Dio, difendi la tua causa!
Ricòrdati che lo stolto ti oltraggia tutto il giorno.
23 Non dimenticare il grido dei tuoi nemici,
lo strepito incessante di quelli che si innalzano contro di te.

Dio, giudice sovrano
(2R 19:19-37; Sl 76) 1S 2:1-10
75,1 Al direttore del coro.
«Non distruggere».
Salmo di Asaf. Canto
.
Noi ti lodiamo, o Dio, ti lodiamo;
quelli che invocano il tuo nome proclamano le tue meraviglie.
2 Quando verrà il tempo che avrò fissato,
io giudicherò con giustizia.
3 Si agiti la terra con tutti i suoi abitanti,
io ne rendo stabili le colonne. [Pausa]
4 Io dico agli orgogliosi: «Non siate superbi!»
E agli empi: «Non alzate la testa!
5 Non alzate la vostra testa contro il cielo,
non parlate con il collo rigido!»
6 Poiché non è dall'oriente né dall'occidente,
né dal mezzogiorno che viene la possibilità d'innalzarsi,
7 ma è Dio che giudica;
egli abbassa l'uno e innalza l'altro.
8 Il SIGNORE ha in mano una coppa
di vino spumeggiante, pieno di mistura.
Egli ne versa;
certo tutti gli empi della terra ne dovranno sorseggiare,
ne berranno fino alla feccia.
9 Ma io racconterò sempre queste cose,
salmeggerò al Dio di Giacobbe.
10 Stroncherò la potenza degli empi,
ma la potenza dei giusti sarà accresciuta.

Trionfo della potenza di Dio
2R 19:19-37 (Sl 75; 46)
76,1 Al direttore del coro.
Per strumenti a corda.
Salmo di Asaf. Canto
.
Dio è ben conosciuto in Giuda;
il suo nome è grande in Israele.
2 Il suo tabernacolo è in Salem,
e la sua dimora in Sion.
3 Qua egli ha spezzato le frecce dell'arco,
lo scudo, la spada e le armi da guerra. [Pausa]
4 Tremendo sei tu, o Potente, quando ritorni dalle montagne della preda.
5 I valorosi sono stati spogliati,
han dormito il loro ultimo sonno,
tutti gli uomini prodi sono stati ridotti all'impotenza.
6 Alla tua minaccia, o Dio di Giacobbe,
carri e cavalli sono stati presi da torpore.
7 Tu, tu sei tremendo;
e chi può resistere davanti a te quando esplode la tua ira?
8 Dal cielo facesti udire la tua sentenza;
la terra ebbe paura e tacque,
9 quando Dio si alzò per giudicare,
per salvare tutti gl'infelici della terra. [Pausa]
10 Anche il furore degli uomini ritornerà a tua lode;
ti cingerai degli ultimi avanzi dei loro furori.
11 Fate voti al SIGNORE, al Dio vostro,
e adempiteli;
tutti quelli che gli stanno attorno portino doni al Tremendo.
12 Egli stronca lo spirito dei potenti,
egli è tremendo per i re della terra.

Nuova Diodati:

Salmi 74-76

Supplica a Dio a ricordarsi del suo patto, in seguito alla distruzione del tempio
74,1 [Cantico di Asaf.] O DIO, perché ci hai respinti per sempre? Perché arde l'ira tua contro il gregge del tuo pascolo? 2 Ricordati del tuo popolo, che una volta acquistasti, che tu riscattasti perché fosse la tribù della tua eredità, di questo monte Sion, sul quale hai abitato. 3 Dirigi i tuoi passi a queste rovine irreparabili; il nemico ha devastato tutto nel santuario. 4 I tuoi nemici hanno ruggito nel luogo delle tue assemblee; vi hanno posto le loro insegne per stendardi. 5 Sembrava che vibrassero delle scuri nel folto di una selva. 6 E ora con asce e martelli demoliscono tutte le sue sculture. 7 Hanno dato alle fiamme il tuo santuario; hanno profanato la dimora del tuo nome, gettandola a terra. 8 Hanno detto in cuor loro: «Distruggiamoli tutti quanti»; hanno arso tutti i luoghi delle assemblee divine nel paese. 9 Noi non vediamo più i nostri segni; non vi è più profeta, e tra noi non vi è alcuno che sappia fino a quando. 10 Fino a quando, o DIO, oltraggerà l'avversario? Il nemico disprezzerà forse il tuo nome per sempre? 11 Perché ritiri la tua mano, proprio la tua destra? Tirala fuori dal tuo seno e distruggili. 12 Ma DIO è il mio re dai tempi antichi; è lui che opera la salvezza sulla terra. 13 Con la tua forza dividesti il mare e schiacciasti la testa dei mostri marini nelle acque. 14 Frantumasti le teste del Leviathan e le desti in pasto al popolo del deserto. 15 Facesti sgorgare fonti e torrenti e seccasti fiumi perenni. 16 Tuo è il giorno, tua è anche la notte; tu hai stabilito la luce e il sole. 17 Tu hai fissato tutti i confini della terra e hai fatto l'estate e l'inverno. 18 Ricordati di questo, o Eterno, che il nemico ti ha oltraggiato e che un popolo stolto ha disprezzato il tuo nome. 19 Non abbandonare alle fiere la vita della tua tortora; non dimenticare per sempre la vita dei tuoi afflitti. 20 Abbi riguardo al patto, perché i luoghi tenebrosi della terra sono pieni di covi di violenza. 21 Non permettere che l'oppresso se ne torni svergognato; fa' che l'afflitto e il bisognoso lodino il tuo nome. 22 Levati, o DIO, difendi la tua causa! Ricordati che lo stolto ti oltraggia tutto il giorno. 23 Non dimenticare il grido dei tuoi nemici; lo strepito di quelli che si levano contro di te sale al cielo continuamente.

Dio abbassa il superbo e innalza il giusto
75,1 [Al maestro del coro. Sul motivo: "Non distruggere". Salmo di Asaf. Cantico.] Noi ti lodiamo, o DIO, noi ti lodiamo, perché il tuo nome è vicino, l'uomo racconta le tue meraviglie. 2 Quando giungerà il tempo stabilito, io giudicherò con giustizia. 3 La terra e tutti i suoi abitanti si dissolvono, ma io ne rendo stabili le sue colonne. (Sela) 4 Ho detto agli orgogliosi: «Non vi vantate!», e agli empi: «Non alzate la cresta! 5 Non alzate la vostra cresta in alto, non parlate con il collo duro». 6 Poiché non è dal levante né dal ponente e neppure dal deserto che viene l'esaltazione. 7 Ma è DIO colui che giudica; egli abbassa l'uno e innalza l'altro. 8 Poiché l'Eterno ha in mano una coppa di vino spumeggiante pieno di spezie, ed egli ne mesce. Certamente tutti gli empi della terra ne scoleranno e berranno le fecce. 9 Ma io proclamerò per sempre e canterò le lodi al DIO di Giacobbe. 10 E stroncherò tutta la potenza degli empi, ma la potenza dei giusti sarà esaltata.

Meastà e potenza di Dio
76,1 [Al maestro del coro. Per strumenti a corda. Salmo di Asaf. Cantico.] In Giuda DIO è ben conosciuto, il suo nome è grande in Israele. 2 Il suo tabernacolo è in Salem e la sua dimora in Sion. 3 Qui egli ha spezzato i dardi infuocati dell'arco, lo scudo e la spada di guerra. (Sela) 4 Tu appari glorioso e potente sui monti di preda. 5 I valorosi sono stati spogliati, sono stati presi dal sonno, e nessuno di quegli uomini prodi ha potuto far uso delle sue mani. 6 Al tuo rimprovero, o DIO di Giacobbe, carri e cavalli rimasero storditi. 7 Tu, proprio tu, devi essere temuto; e chi può resistere davanti a te, quando ti adiri? 8 Tu hai fatto udire dal cielo la tua sentenza, la terra fu impaurita e tacque, 9 quando DIO si levò per giudicare, per liberare tutti i bisognosi della terra. (Sela) 10 Anche l'ira degli uomini ritornerà a tua lode, e ti cingerai con gli avanzi stessi della loro ira. 11 Fate voti all'Eterno, al DIO vostro, e adempiteli; tutti quelli che stanno attorno a lui portino doni al Tremendo. 12 Egli toglie il respiro ai governanti, egli è temuto dai re della terra.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)