C.E.I.:

Salmi 105,23-38

23 E aveva già deciso di sterminarli,
se Mosè suo eletto
non fosse stato sulla breccia di fronte a lui,
per stornare la sua collera dallo sterminio.
24 Rifiutarono un paese di delizie,
non credettero alla sua parola.
25 Mormorarono nelle loro tende,
non ascoltarono la voce del Signore.
26 Egli alzò la mano su di loro
giurando di abbatterli nel deserto,
27 di disperdere i loro discendenti tra le genti
e disseminarli per il paese.
28 Si asservirono a Baal-Peor
e mangiarono i sacrifici dei morti,
29 provocarono Dio con tali azioni
e tra essi scoppiò una pestilenza.
30 Ma Finees si alzò e si fece giudice,
allora cessò la peste
31 e gli fu computato a giustizia
presso ogni generazione, sempre.
32 Lo irritarono anche alle acque di Meriba
e Mosè fu punito per causa loro,
33 perché avevano inasprito l'animo suo
ed egli disse parole insipienti.
34 Non sterminarono i popoli
come aveva ordinato il Signore,
35 ma si mescolarono con le nazioni
e impararono le opere loro.
36 Servirono i loro idoli
e questi furono per loro un tranello.
37 Immolarono i loro figli
e le loro figlie agli dèi falsi.
38 Versarono sangue innocente,
il sangue dei figli e delle figlie
sacrificati agli idoli di Canaan;
la terra fu profanata dal sangue,

Nuova Riveduta:

Salmi 105,23-38

23 Allora Israele venne in Egitto,
e Giacobbe soggiornò nel paese di Cam.
24 Dio moltiplicò grandemente il suo popolo,
e lo rese più potente dei suoi avversari.
25 Poi mutò il cuore di questi;
essi odiarono il suo popolo
e tramarono inganni contro i suoi servi.
26 Egli mandò Mosè, suo servo,
e Aaronne, che aveva scelto.
27 Essi operarono in mezzo a loro i miracoli da lui ordinati,
fecero dei prodigi nella terra di Cam.
28 Mandò le tenebre e si fece buio,
eppure non osservarono le sue parole.
29 Cambiò le acque in sangue
e fece morire i loro pesci.
30 La terra brulicò di rane,
fin nelle camere dei loro re.
31 Egli parlò, e vennero mosche velenose
e zanzare in tutto il loro territorio.
32 Mandò loro grandine invece di pioggia,
fiamme di fuoco sul loro paese.
33 Colpì le loro vigne e i loro fichi
e spezzò gli alberi del loro territorio.
34 Egli parlò e vennero cavallette e bruchi innumerevoli,
35 che divorarono tutta l'erba del paese
e mangiarono il frutto della loro terra.
36 Poi colpì tutti i primogeniti nel loro paese,
le primizie del loro vigore.
37 E fece uscire gli Israeliti con argento e oro,
e nessuno vacillò nelle sue tribù.
38 Gli Egiziani si rallegrarono della loro partenza,
perché erano presi da terrore a causa loro.

Nuova Diodati:

Salmi 105,23-38

23 Anche Israele venne in Egitto, e Giacobbe soggiornò nel paese di Cam. 24 E Dio moltiplicò grandemente il suo popolo e lo rese più potente dei suoi nemici. 25 Poi mutò il loro cuore, perché odiassero il suo popolo e tramassero inganni contro i suoi servi. 26 Allora egli mandò Mosè, suo servo, e Aaronne che aveva eletto. 27 Essi operarono fra loro i portenti da lui ordinati e fecero prodigi nella terra di Cam. 28 Mandò le tenebre e fece cadere il paese nell'oscurità, ed essi non si ribellarono alla sua parola. 29 Cambiò le acque loro in sangue e fece morire i loro pesci. 30 Il loro paese brulicò di rane, che entrarono perfino nelle camere dei loro re. 31 Alla sua parola venne una moltitudine d'insetti e zanzare in tutto il loro territorio. 32 Mandò loro grandine invece di pioggia e fiamme di fuoco nel loro paese; 33 colpì anche le loro vigne e i loro fichi e distrusse gli alberi del loro territorio. 34 Egli parlò, e vennero cavallette e bruchi senza numero, 35 che divorarono tutta la vegetazione nel loro paese e mangiarono il frutto della loro terra. 36 Egli colpì anche tutti i primogeniti nel loro paese, le primizie di tutto il loro vigore; 37 e fece uscire il suo popolo con argento e oro, e non vi fu alcuno fra le sue tribù che vacillasse. 38 Gli Egiziani si rallegrarono della loro partenza, perché il terrore d'Israele era caduto su di essi.


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)