C.E.I.:

Salmi 107,25-30

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

Nuova Riveduta:

Salmi 107,25-30

25 Egli comanda, e fa soffiare la tempesta
che solleva le onde.
26 Salgono al cielo, scendono negli abissi;
l'anima loro vien meno per l'angoscia.
27 Traballano, barcollano come ubriachi
e tutta la loro abilità svanisce.
28 Ma nell'angoscia gridano al SIGNORE
ed egli li libera dalle loro tribolazioni.
29 Egli riduce la tempesta al silenzio
e le onde del mare si calmano.
30 Si rallegrano alla vista delle acque calme,
ed egli li conduce al porto tanto sospirato.

Nuova Diodati:

Salmi 107,25-30

25 Poiché egli comanda e fa levare un vento di tempesta, che solleva le onde del mare. 26 Essi salgono fino al cielo e sprofondano negli abissi; la loro anima viene meno per l'angoscia. 27 Barcollano e traballano come degli ubriachi, e non sanno più che fare. 28 Ma nella loro avversità gridano all'Eterno, ed egli li trae fuori dalle loro angosce. 29 Egli riduce la tempesta a un mormorio e le sue onde son fatte tacere. 30 Al loro acquetarsi essi si rallegrano, ed egli li conduce al porto da loro desiderato.

Riveduta 2020:

Salmi 107,25-30

25 Poiché egli comanda e fa alzare il vento di tempesta, che solleva le onde del mare. 26 Salgono al cielo, scendono negli abissi; l'anima loro viene meno per l'angoscia. 27 Traballano e barcollano come un ubriaco, e tutta la loro saggezza svanisce. 28 Ma, gridando all'Eterno nella loro angoscia, egli li tira fuori dalle loro tribolazioni. 29 Egli trasforma la tempesta in quiete, e le onde si calmano. 30 Allora essi si rallegrano perché si sono calmate, ed egli li conduce al porto da loro desiderato.

Dimensione testo:


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)