C.E.I.:

Siracide 24,19-21

19 Poiché il ricordo di me è più dolce del miele,
il possedermi è più dolce del favo di miele.
20 Quanti si nutrono di me avranno ancora fame
e quanti bevono di me, avranno ancora sete.
21 Chi mi obbedisce non si vergognerà,
chi compie le mie opere non peccherà».

Nuova Riveduta:

Siracide 24,19-21

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

Nuova Diodati:

Siracide 24,19-21

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

Dimensione testo:


Nuovo brano:

Brano da visualizzare: 

Bibbia(Da http://www.laparola.net/)