Nuova Riveduta:

2Timoteo 1:9

Egli ci ha salvati e ci ha rivolto una santa chiamata, non a motivo delle nostre opere, ma secondo il suo proposito e la grazia che ci è stata fatta in Cristo Gesù fin dall'eternità,

C.E.I.:

2Timoteo 1:9

Egli infatti ci ha salvati e ci ha chiamati con una vocazione santa, non già in base alle nostre opere, ma secondo il suo proposito e la sua grazia; grazia che ci è stata data in Cristo Gesù fin dall'eternità,

Nuova Diodati:

2Timoteo 1:9

che ci ha salvati e ci ha chiamati con una santa vocazione, non in base alle nostre opere, ma secondo il suo scopo e grazia, che ci è stata data in Cristo Gesù prima dell'inizio dei tempi,

Bibbia della Gioia:

2Timoteo 1:9

È lui che ci ha salvati e ci ha scelti per portare avanti il suo santo lavoro; non per merito nostro, ma per sua decisione e generosità. Da sempre questo era il suo piano preparato per noi: donarci la salvezza per mezzo di Gesù Cristo.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

2Timoteo 1:9

il quale ci ha salvati e ci ha rivolto una santa chiamata, non secondo le nostre opere, ma secondo il proprio proponimento e la grazia che ci è stata fatta in Cristo Gesù avanti i secoli,

Diodati:

2Timoteo 1:9

Il qual ci ha salvati, e ci ha chiamati per santa vocazione; non secondo le nostre opere, ma secondo il proprio proponimento, e grazia, la quale ci è stata data in Cristo Gesù avanti i tempi de' secoli.

Commentario:

2Timoteo 1:9

Il quale ci ha salvati

Trattandosi qui della salvazione del mondo, il plurale ci ha da intendersi per lo meno di tutti i credenti. L'espressione generale ci ha salvati che abbraccia, la salvazione nel suo insieme è al passato perchè colla venuta di Cristo l'opera è virtualmente compiuta. Cfr. Efesini 2:1-10.

e ci ha chiamati con santa vocazione,

La salvazione è obiettivamente compiuta da Cristo, ma perchè l'uomo se l'appropri per fede è necessario che venga "chiamato" dalla parola del Vangelo resa efficace nel cuore dallo Spirito. La vocazione è santa perchè ci chiama a santificazione e ci addita come meta ultima la perfezione. Spesso Paolo si serve della locuzione "santi per vocazione" ( κλητοι ἁγιοι) parlando dei cristiani, e 1Pietro 1:2 li dice "eletti... in santificazione di Spirito". Cfr. Romani 8.28-30.

non in considerazione delle nostre opere, ma secondo il proprio suo proponimento e secondo la grazia dataci in Cristo Gesù avanti i tempi eterni,

La salvazione con la conseguente vocazione ha, la sua ragione ultima nell'amor di Dio che n'è il movente: "Dio ha tanto amato il mondo ch'Egli ha dato il suo Figlio..." L'iniziativa non ne va cercata nell'uomo ("son cose che non son salite nel cuor dell'uomo" 1Corinzi 2) ma nella sovrana libertà di Dio, nel suo proprio proponimento che risale ai tempi eterni, cioè non alla antichità solamente, ma all'eternità. Non è determinata da alcun merito d'opere umane ma è frutto di grazia immeritata, gratuita, per l'uomo perduto. "Voi siete salvati per grazia, per mezzo della fede e ciò non è da voi, è il dono di Dio" Efesini 2:8. Secondo la grazia dataci torna a dire che Dio non ha agito in questo seguendo la norma, il criterio del merito delle opere; se si fosse regolato a quel modo, non ci sarebbe salvezza per alcun uomo; ma ha seguito gl'impulsi della grazia. E la grazia l'ha data avanti i tempi eterni, cioè destinata a coloro ch'egli ha preconosciuti come credenti ed eletti a salvazione. "A Dio son note ab eterno tutte l'opere sue" Atti 15:18. L'ha data in Cristo Gesù poichè Egli era ab eterno destinato a compiere l'espiazione dei peccati senza la quale non era moralmente possibile la salvazione.

La salvazione procede dunque non da iniziativa umana ma dal libero proponimento divino, non è dovuta a merito di opere umane ma alla grazia divina, non è cosa d'ieri ma risale alla eternità. Soltanto, il proponimento di Dio restava nascosto agli uomini e non entrava nel novero dei fatti concreti della storia. Di conosciuto, non c'era che l'annunzio profetico della venuta del Messia e dei tempi della grazia. Coll'Incarnazione la grazia è divenuta un fatto visibile e concreto.

Riferimenti incrociati:

2Timoteo 1:9

Mat 1:21; At 2:47; 1Co 1:18; Ef 2:5,8; 1Ti 1:1; Tit 3:4,5
Rom 8:28,30; 9:24; 1Te 4:7; 2Te 2:13,14; Eb 3:1; 1P 1:15,16; 2:9; 2:20,21
Rom 3:20; 9:11; 11:5,6; Ef 2:9; Tit 3:5
De 7:7,8; Is 14:26,27; Mat 11:25,26; Lu 10:21; Rom 8:28; Ef 1:9,11
Giov 6:37; 10:28,29; 17:9; 1Co 3:21,22; Ef 1:3
Giov 17:24; At 15:18; Rom 16:25; Ef 1:4; 3:11; Tit 1:2; 1P 1:20; Ap 13:8; 17:8

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata