Nuova Riveduta:

Atti 18:25

Egli era stato istruito nella via del Signore; ed essendo fervente di spirito, annunciava e insegnava accuratamente le cose relative a Gesù, benché avesse conoscenza soltanto del battesimo di Giovanni.

C.E.I.:

Atti 18:25

Questi era stato ammaestrato nella via del Signore e pieno di fervore parlava e insegnava esattamente ciò che si riferiva a Gesù, sebbene conoscesse soltanto il battesimo di Giovanni.

Nuova Diodati:

Atti 18:25

Costui era ammaestrato nella via del Signore e, fervente di spirito, parlava e insegnava diligentemente le cose del Signore, ma conosceva soltanto il battesimo di Giovanni.

Bibbia della Gioia:

Atti 18:25

Questi era stato istruito nella via del Signore e pieno di fervore parlava e insegnava esattamente ciò che si riferiva a Gesù, sebbene conoscesse soltanto il battesimo di Giovanni. Cominciò a parlare coraggiosamente nella Sinagoga. Priscilla ed Aquila erano presenti. Allora, dopo averlo ascoltato, lo presero in disparte e gli spiegarono meglio le cose che riguardavano Gesù.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Atti 18:25

Egli era stato ammaestrato nella via del Signore; ed essendo fervente di spirito, parlava e insegnava accuratamente le cose relative a Gesù, benché avesse conoscenza soltanto del battesimo di Giovanni.

Diodati:

Atti 18:25

Costui era ammaestrato ne' principii della via del Signore; e, fervente di spirito, parlava, ed insegnava diligentemente le cose del Signore, avendo sol conoscenza del battesimo di Giovanni.

Commentario:

Atti 18:25

Era ammaestrato nei principii delle vie del Signore

La via del Signore è termine tecnico Atti 9:2 ed equivale al nostro: religione o dottrina del Signore. Quindi, si potrebbe tradurre: Fra istruito nella dottrina del Signore...

Fervente di spirito

(Romani 12:11); zelante, ardente. Predicava con forza e con convinzione.

Parlava ed insegnava diligentemente le cose del signore.

I codici migliori hanno: le cose di Gesù. Predicava dunque ed insegnava con cura le cose che si riferivano a Gesù; vale a dire, gli elementi, messianici dell'Antico T. che i cristiani sapeano doversi riferire a Gesù; predicava ed esponeva cotesti elementi perché, era istruito nella dottrina del Signore; in quella teologia della speranza e dell'avvenire, della quale tanti giudei si nutrivano molto prima della venuta di Gesù. Apollo era dunque un dotto teologo ed esegeta giudeo, che predicava ed insegnava nella sinagoga d'Efeso.

Avendo sol conoscenza del battesimo di Giovanni.

Meglio: benchè non avesse conoscenza che del battesimo di Giovanni. Apollo studiava le Scritture e le interpretava in vista della speranza, che il battesimo di Giovanni facea brillare sull'orizzonte della fede; quel battesimo, che era amministrato in vista di colui che doveva venire Atti19:4. E la speranza annunziata da quel battesimo, Apollo aveva nel fondo del cuore. Quel che gli mancava ancora, era il nome proprio, il nome storico dell'aspettato Messia; era a certezza che cotesto Messia s'era già manifestato.

Riferimenti incrociati:

Atti 18:25

At 13:10; 16:17; 19:9,23; Ge 18:19; Giudic 2:22; 1Sa 12:23; Sal 25:8,9; 119:1; Is 40:3; Ger 6:16; Os 14:9; Mat 3:3; Mar 1:3; 12:14; Lu 3:4; Giov 1:23
Rom 12:11; Col 1:28,29; 2Ti 2:4; Giac 5:16
At 19:3; Mat 3:1-17; Lu 3:1-38; Giov 1:19-36

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata