Nuova Riveduta:

Filippesi 3:6

quanto allo zelo, persecutore della chiesa; quanto alla giustizia che è nella legge, irreprensibile.

C.E.I.:

Filippesi 3:6

quanto a zelo, persecutore della Chiesa; irreprensibile quanto alla giustizia che deriva dall'osservanza della legge.

Nuova Diodati:

Filippesi 3:6

quanto allo zelo, persecutore della chiesa; quanto alla giustizia che è nella legge, irreprensibile.

Riveduta 2020:

Filippesi 3:6

quanto allo zelo, persecutore della chiesa; quanto alla giustizia che è nella legge, irreprensibile.

La Parola è Vita:

Filippesi 3:6

e per quanto riguarda la mia sincerità, ci credevo talmente che ho perseguitato in tutti i modi la Chiesa e mi consideravo giusto, perché cercavo di osservare le regole e i precetti ebraici nei minimi particolari.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Filippesi 3:6

quanto allo zelo, persecutore della Chiesa; quanto alla giustizia che è nella legge, irreprensibile.

Martini:

Filippesi 3:6

Quanto allo zelo, persecutor della Chiesa di Dio, quanto alla giustizia consistente nella legge, irreprensibile.

Diodati:

Filippesi 3:6

quant'è allo zelo, essendo stato persecutor della chiesa; quant'è alla giustizia, che è nella legge, essendo stato irreprensibile.

Commentario:

Filippesi 3:6

Quant'è allo zelo, persecutore della Chiesa.

E l'ironia è più forte che mai.

Dello zelo

per la casa di Dio e per la legge, non ve ne dico nulla: «Fui persecutore della Chiesa... e basti» (cfr. Atti 21:20; 22:3; Romani 10:2)(cfr. Atti 1:58; 8:1,3; 9:1 seg.; Atti 26:10-12; 1Corinzi 15:9; Galati 1:13; 1Timoteo 1:13).

E in fatto di giustizia legale, irreprensibile.

E per quel che si riferisce al conformar la mia vita a quella norma suprema di condotta che è la legge, la legge di Mosè, espressione della voce di Dio, tutto è detto in una parola: irreprensibile; non ho omesso alcun dovere, non ho commesso violazione ad alcun precetto della legge. A giudizio suo e d'altri, per quel che concerneva l'osservanza esterna della legge che era giusto esigere da un giudeo sincero, egli potea dirsi senza macchia.

Riferimenti incrociati:

Filippesi 3:6

2Sa 21:2; 2Re 10:16; At 21:20; Rom 10:2; Ga 1:13,14
At 8:3; 9:1-19; 22:3,4; 26:9,10; 1Co 15:9; 1Ti 1:13
Mat 5:20; 23:25; Mar 10:20,21; Lu 1:6; At 26:5; Rom 7:9; 9:31,32; 10:2-5

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata