Nuova Riveduta:

Galati 5:20

idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni, sètte,

C.E.I.:

Galati 5:20

idolatria, stregonerie, inimicizie, discordia, gelosia, dissensi, divisioni, fazioni,

Nuova Diodati:

Galati 5:20

idolatria, magia, inimicizie, contese, gelosie, ire, risse, divisioni, sette,

La Parola è Vita:

Galati 5:20

idolatria, spiritismo (e cioè l'incoraggiare l'attività dei diavoli), odio e discordie, gelosie, ira, liti, convinzione che nessuno è nel giusto all'infuori di quelli che appartengono al proprio gruppo.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Galati 5:20

idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni,

Diodati:

Galati 5:20

idolatria, avvelenamento, inimicizie, contese, gelosie, ire, risse, dissensioni,

Commentario abbreviato:

Galati 5:20

16 Versetti 16-26

Se ci preoccupiamo di agire sotto la guida e la potenza dello Spirito benedetto, anche se non saremo liberati dai fremiti e dalle opposizioni della natura corrotta che rimane in noi, essa non avrà il dominio su di noi. I credenti sono impegnati in un conflitto in cui desiderano ardentemente che la grazia ottenga una vittoria piena e rapida. E coloro che desiderano abbandonarsi alla guida dello Spirito Santo, non sono sotto la legge come patto di opere, né sono esposti alla sua terribile maledizione. Il loro odio per il peccato e il loro desiderio di santità dimostrano che hanno una parte nella salvezza del Vangelo. Le opere della carne sono molte e manifeste. E questi peccati escluderanno gli uomini dal paradiso. Eppure, quanti si dicono cristiani, vivono in queste opere e dicono di sperare nel paradiso! Vengono nominati i frutti dello Spirito, o della natura rinnovata, che dobbiamo fare. E come l'apostolo aveva nominato soprattutto le opere della carne, che non solo fanno male agli uomini, ma tendono a renderli tali gli uni agli altri, così qui nota soprattutto i frutti dello Spirito, che tendono a rendere i cristiani gradevoli gli uni agli altri e a renderli felici. I frutti dello Spirito mostrano chiaramente che sono guidati dallo Spirito. Descrivendo le opere della carne e i frutti dello Spirito, ci viene detto che cosa dobbiamo evitare e contrastare, e che cosa dobbiamo coltivare e curare; e questa è la cura e lo sforzo sincero di tutti i veri cristiani. Il peccato non regna ora nei loro corpi mortali, in modo che essi vi obbediscano, Rom 6:12, perché cercano di distruggerlo. Cristo non possiederà mai coloro che si abbandonano al peccato. E non basta che cessiamo di fare il male, ma dobbiamo imparare a farlo bene. La nostra condotta dovrà sempre rispondere al principio che ci guida e ci governa, Rom 8:5. Dobbiamo impegnarci seriamente a mortificare le opere del corpo e a camminare in novità di vita. Non essendo desiderosi di vana gloria, né desiderando indebitamente la stima e l'applauso degli uomini, non provocandoci o invidiandoci a vicenda, ma cercando di produrre più abbondantemente quei buoni frutti che sono, per mezzo di Gesù Cristo, a lode e gloria di Dio.

Riferimenti incrociati:

Galati 5:20

Ez 22:18; De 18:10; 1Sa 15:23; 1Cron 10:13,14; 2Cron 33:6; At 8:9-11; 16:16-19
2Co 11:19; Tit 3:10; 2P 2:1

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia


     

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia


      


     

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata