Nuova Riveduta:

Esodo 30

L'altare dei profumi
Es 37:25-28; Ap 8:3-4
1 «Farai pure un altare per bruciarvi sopra il profumo; lo farai di legno d'acacia. 2 La sua lunghezza sarà di un cubito; la sua larghezza, di un cubito; sarà quadrato e avrà un'altezza di due cubiti; i suoi corni saranno tutti d'un pezzo con esso. 3 Rivestirai d'oro puro il disopra, i suoi lati tutt'intorno, i suoi corni; gli farai una ghirlanda d'oro intorno. 4 Gli farai due anelli d'oro sotto la ghirlanda, ai suoi due lati; li metterai ai suoi due lati, per passarvi le stanghe che serviranno a portarlo. 5 Farai le stanghe di legno d'acacia e le rivestirai d'oro. 6 Collocherai l'altare davanti al velo che è davanti all'arca della testimonianza, di fronte al propiziatorio che è sopra la Testimonianza, dove io mi incontrerò con te. 7 Aaronne vi brucerà sopra dell'incenso aromatico; lo brucerà ogni mattina, quando riordinerà le lampade. 8 Quando Aaronne accenderà le lampade sull'imbrunire, lo farà bruciare; sarà il profumo quotidiano davanti al SIGNORE, di generazione in generazione. 9 Non offrirete su di esso incenso profano, né olocausto, né oblazione e non vi farete libazioni. 10 Una volta all'anno Aaronne farà l'espiazione sui corni di esso; con il sangue del sacrificio di espiazione per il peccato vi farà sopra l'espiazione una volta all'anno, di generazione in generazione. Sarà cosa santissima, sacra al SIGNORE».

Il riscatto delle persone
(Es 15:1-21; Sl 107:1-2)(Es 38:25-28; 2Cr 24:5-14) 1P 1:18-19
11 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè e disse: 12 «Quando farai il conto dei figli d'Israele, facendo il censimento, ognuno di essi darà al SIGNORE il riscatto della propria vita, quando saranno contati; perché non siano colpiti da qualche piaga, quando ne farai il censimento. 13 Daranno questo: chiunque sarà compreso nel censimento darà un mezzo siclo, secondo il siclo del santuario, che è di venti ghere: un mezzo siclo sarà l'offerta da fare al SIGNORE. 14 Ogni persona che sarà compresa nel censimento, dai venti anni in su, darà quest'offerta al SIGNORE. 15 Il ricco non darà di più, né il povero darà meno di mezzo siclo, quando si darà l'offerta al SIGNORE per il riscatto delle vostre vite. 16 Prenderai dunque dai figli d'Israele questo denaro del riscatto e lo adopererai per il servizio della tenda di convegno: sarà per i figli d'Israele un memoriale davanti al SIGNORE per fare il riscatto delle vostre vite».

La conca di rame
(Gv 13:3-10; 1Gv 1:9)(Es 38:8; 40:30-32)(Sl 26:6; 1Ti 2:8; Eb 10:22)
17 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè dicendo: 18 «Farai pure una conca di bronzo, con la sua base di bronzo, per le abluzioni; la porrai tra la tenda di convegno e l'altare, e la riempirai d'acqua. 19 Aaronne e i suoi figli vi si laveranno le mani e i piedi. 20 Quando entreranno nella tenda di convegno, si laveranno con acqua, perché non muoiano. Anche quando si avvicineranno all'altare per fare il servizio, per far fumare un'offerta fatta al SIGNORE mediante il fuoco, 21 si laveranno le mani e i piedi; così non moriranno. Questa sarà una norma perenne per loro, per Aaronne e per la sua discendenza, di generazione in generazione».

L'olio santo e il profumo
(Gv 4:23; Ef 2:18; 5:18-19) Es 37:29; 40:9-16
22 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè, dicendo: 23 «Prenditi anche i migliori aromi: di mirra vergine, cinquecento sicli; di cinnamomo aromatico, la metà, cioè duecentocinquanta sicli; di canna aromatica, pure duecentocinquanta; 24 di cassia, cinquecento, secondo il siclo del santuario, e un hin di olio d'oliva. 25 Ne farai un olio per l'unzione sacra, un profumo composto secondo l'arte del profumiere; sarà l'olio per l'unzione sacra. 26 Con esso ungerai la tenda di convegno, l'arca della testimonianza, 27 la tavola e tutti i suoi utensili, il candelabro e i suoi utensili, l'altare dei profumi, 28 l'altare degli olocausti e tutti i suoi utensili, la conca e la sua base. 29 Consacrerai così queste cose, ed esse saranno santissime: tutto quello che le toccherà sarà santo. 30 Ungerai Aaronne e i suoi figli, li consacrerai perché mi servano come sacerdoti. 31 Parlerai ai figli d'Israele, dicendo: "Questo sarà il mio olio di consacrazione per tutte le generazioni future. 32 Nessuno dovrà adoperarlo per il suo corpo. Non ne farete neppure un altro uguale, della stessa composizione: esso è cosa santa e sarà per voi cosa santa. 33 Chiunque ne produrrà uno uguale, o chiunque ne metterà sopra un estraneo, sarà eliminato dal suo popolo"».
34 Il SIGNORE disse ancora a Mosè: «Prenditi degli aromi, della resina, della conchiglia profumata, del galbano, degli aromi con incenso puro, in dosi uguali; 35 ne farai un profumo composto secondo l'arte del profumiere, salato, puro, santo; 36 ne ridurrai una parte in minutissima polvere e ne porrai davanti alla testimonianza nella tenda di convegno, dove io mi incontrerò con te: esso sarà per voi cosa santissima. 37 Del profumo che farai, non ne farete altro della stessa composizione per uso vostro; sarà per te cosa santa, consacrata al SIGNORE. 38 Chiunque ne farà di uguale per odorarlo, sarà eliminato dal suo popolo».

C.E.I.:

Esodo 30

1 Farai poi un altare sul quale bruciare l'incenso: lo farai di legno di acacia. 2 Avrà un cubito di lunghezza e un cubito di larghezza, sarà cioè quadrato; avrà due cubiti di altezza e i suoi corni saranno tutti di un pezzo. 3 Rivestirai d'oro puro il suo piano, i suoi lati, i suoi corni e gli farai intorno un bordo d'oro. 4 Farai anche due anelli d'oro al di sotto del bordo, sui due fianchi, ponendoli cioè sui due lati opposti: serviranno per inserire le stanghe destinate a trasportarlo. 5 Farai le stanghe di legno di acacia e le rivestirai d'oro. 6 Porrai l'altare davanti al velo che nasconde l'arca della Testimonianza, di fronte al coperchio che è sopra la Testimonianza, dove io ti darò convegno. 7 Aronne brucerà su di esso l'incenso aromatico: lo brucerà ogni mattina quando riordinerà le lampade 8 e lo brucerà anche al tramonto, quando Aronne riempirà le lampade: incenso perenne davanti al Signore per le vostre generazioni. 9 Non vi offrirete sopra incenso estraneo, né olocausto, né oblazione; né vi verserete libazione. 10 Una volta all'anno Aronne farà il rito espiatorio sui corni di esso: con il sangue del sacrificio per il peccato vi farà sopra una volta all'anno il rito espiatorio per le vostre generazioni. È cosa santissima per il Signore».
11 Il Signore parlò a Mosè e gli disse: 12 «Quando per il censimento farai la rassegna degli Israeliti, ciascuno di essi pagherà al Signore il riscatto della sua vita all'atto del censimento, perché non li colpisca un flagello in occasione del loro censimento. 13 Chiunque verrà sottoposto al censimento, pagherà un mezzo siclo, computato secondo il siclo del santuario, il siclo di venti ghera. Questo mezzo siclo sarà un'offerta prelevata in onore del Signore. 14 Ogni persona sottoposta al censimento, dai venti anni in su, paghi l'offerta prelevata per il Signore. 15 Il ricco non darà di più e il povero non darà di meno di mezzo siclo, per soddisfare all'offerta prelevata per il Signore, a riscatto delle vostre vite. 16 Prenderai il denaro di questo riscatto ricevuto dagli Israeliti e lo impiegherai per il servizio della tenda del convegno. Esso sarà per gli Israeliti come un memoriale davanti al Signore per il riscatto delle vostre vite».
17 Il Signore parlò a Mosè: 18 «Farai una conca di rame con il piedestallo di rame, per le abluzioni; la collocherai tra la tenda del convegno e l'altare e vi metterai acqua. 19 Aronne e i suoi figli vi attingeranno per lavarsi le mani e i piedi. 20 Quando entreranno nella tenda del convegno, faranno una abluzione con l'acqua, perché non muoiano; così quando si avvicineranno all'altare per officiare, per bruciare un'offerta da consumare con il fuoco in onore del Signore, 21 si laveranno le mani e i piedi e non moriranno. È una prescrizione rituale perenne per lui e per i suoi discendenti, in tutte le loro generazioni».
22 Il Signore parlò a Mosè: 23 «Procùrati balsami pregiati: mirra vergine per il peso di cinquecento sicli, cinnamòmo odorifero, la metà, cioè duecentocinquanta sicli, canna odorifera, duecentocinquanta, 24 cassia, cinquecento sicli, secondo il siclo del santuario, e un hin d'olio d'oliva. 25 Ne farai l'olio per l'unzione sacra, un unguento composto secondo l'arte del profumiere: sarà l'olio per l'unzione sacra. 26 Con esso ungerai la tenda del convegno, l'arca della Testimonianza, 27 la tavola e tutti i suoi accessori, il candelabro con i suoi accessori, l'altare del profumo, 28 l'altare degli olocausti e tutti i suoi accessori; la conca e il suo piedestallo. 29 Consacrerai queste cose, le quali diventeranno santissime: quanto le toccherà sarà santo.
30 Ungerai anche Aronne e i suoi figli e li consacrerai perché esercitino il mio sacerdozio. 31 Agli Israeliti dirai: Questo sarà per voi l'olio dell'unzione sacra per le vostre generazioni. 32 Non si dovrà versare sul corpo di nessun uomo e di simile a questo non ne dovrete fare: è una cosa santa e santa la dovrete ritenere. 33 Chi ne farà di simile a questo o ne porrà sopra un uomo estraneo sarà eliminato dal suo popolo».
34 Il Signore disse a Mosè: «Procùrati balsami: storàce, ònice, galbano come balsami e incenso puro: il tutto in parti uguali. 35 Farai con essi un profumo da bruciare, una composizione aromatica secondo l'arte del profumiere, salata, pura e santa. 36 Ne pesterai un poco riducendola in polvere minuta e ne metterai davanti alla Testimonianza, nella tenda del convegno, dove io ti darò convegno. Cosa santissima sarà da voi ritenuta. 37 Non farete per vostro uso alcun profumo di composizione simile a quello che devi fare: lo riterrai una cosa santa in onore del Signore. 38 Chi ne farà di simile per sentirne il profumo sarà eliminato dal suo popolo».

Nuova Diodati:

Esodo 30

L'altare dell'incenso
1 «Farai pure un altare per bruciarvi l'incenso; e lo farai di legno di acacia. 2 Sarà di un cubito di lunghezza e di un cubito di larghezza; sarà quadrato e avrà un'altezza di due cubiti; i suoi corni formeranno un sol pezzo con esso. 3 Lo rivestirai d'oro puro: la sua parte superiore, i suoi lati tutt'intorno e i suoi corni; e gli farai una ghirlanda d'oro. 4 Gli farai anche due anelli d'oro sotto la ghirlanda, ai suoi due lati; li metterai ai suoi due lati per passarvi le stanghe, con le quali portarlo. 5 Farai le stanghe di legno di acacia e le rivestirai d'oro. 6 Collocherai l'altare davanti al velo che è davanti all'arca della testimonianza, di fronte al propiziatorio che sta sopra la testimonianza, dove io ti incontrerò. 7 Su di esso Aaronne brucerà dell'incenso profumato; lo brucerà ogni mattina, quando mette in ordine le lampade. 8 Quando Aaronne accende le lampade sull'imbrunire, vi brucerà incenso: un incenso perpetuo davanti all'Eterno, per le future generazioni. 9 Non offrirete su di esso né incenso estraneo, né olocausto, né oblazione; e su di esso non verserete libazioni. 10 E Aaronne farà una volta all'anno l'espiazione sui suoi corni; col sangue del sacrificio di espiazione per il peccato farà su di esso l'espiazione una volta l'anno, di generazione in generazione. Sarà cosa santissima, sacra all'Eterno».

Il prezzo del riscatto
11 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 12 «Quando farai il conto dei figli d'Israele, per il loro censimento, ognuno di essi darà all'Eterno il riscatto della propria vita, quando saranno contati, perché non siano colpiti da qualche piaga, quando farai il loro censimento. 13 Questo è ciò che darà ognuno di quelli censiti: mezzo siclo, secondo il siclo del santuario, (il siclo equivale a venti ghere), un mezzo siclo sarà l'offerta da fare all'Eterno. 14 Ognuno che sarà compreso nel censimento, dai venti anni in su, darà questa offerta all'Eterno. 15 Il ricco non darà di più, né il povero darà meno di mezzo siclo, quando si farà quest'offerta all'Eterno per fare l'espiazione per le vostre vite. 16 Prenderai dunque dai figli d'Israele questo denaro del riscatto e lo adopererai per il servizio della tenda di convegno: sarà per i figli d'Israele un ricordo davanti all'Eterno per fare l'espiazione per le vostre vite».

La conca di bronzo
17 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 18 «Farai pure una conca di bronzo, con la sua base di bronzo, per lavarsi; la collocherai fra la tenda di convegno e l'altare e ci metterai dell'acqua. 19 E Aaronne e i suoi figli vi si laveranno le mani e i piedi. 20 Quando entreranno nella tenda di convegno, si laveranno con acqua, perché non abbiano a morire; così pure quando si avvicineranno all'altare per servire, per far fumare un'offerta fatta all'Eterno mediante il fuoco. 21 Si laveranno le loro mani e i loro piedi, perché non abbiano a morire. Questo sarà per loro uno statuto perenne, per lui e per i suoi discendenti, di generazione in generazione».

L'olio per l'unzione sacra
22 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 23 «Procurati anche i migliori aromi: cinquecento sicli di mirra liquida, duecentocinquanta, cioè la metà, di cinnamomo aromatico e duecentocinquanta di cannella aromatica, 24 cinquecento sicli, in base al siclo del santuario, di cassia e un hin di olio d'oliva. 25 E ne farai un olio per l'unzione sacra, un profumo composto con arte di profumiere: sarà l'olio per l'unzione sacra. 26 Con esso ungerai la tenda di convegno e l'arca della testimonianza, 27 la tavola e tutti i suoi utensili, il candelabro e i suoi utensili, l'altare dell'incenso, 28 l'altare degli olocausti e tutti i suoi utensili, la conca e la sua base. 29 Consacrerai così queste cose e saranno santissime; tutto quello che le toccherà, sarà santo. 30 Ungerai anche Aaronne e i suoi figli e li consacrerai, perché mi servano come sacerdoti. 31 Parlerai quindi ai figli d'Israele, dicendo: "Questo sarà per me un olio di sacra unzione, di generazione in generazione. 32 Non lo si spanderà su carne d'uomo e non ne farete altro di simile, della stessa composizione; esso è santo, e sarà santo per voi. 33 Chiunque ne comporrà di simile, o chiunque ne metterà sopra un estraneo, sarà sterminato dal suo popolo"».

Il profumo
34 L'Eterno disse ancora a Mosè: «Procurati degli aromi, dello storace, della conchiglia odorosa, del galbano, degli aromi con incenso puro, in dosi uguali; 35 ne farai un profumo composto secondo l'arte del profumiere, salato, puro e santo; 36 ne ridurrai una parte in minutissima polvere e ne porrai un po' davanti alla testimonianza nella tenda di convegno, dove io ti incontrerò: esso sarà per voi cosa santissima. 37 Ma dell'incenso che farai, non ne farete per voi della stessa composizione; sarà per te una cosa sacra all'Eterno. 38 Chiunque ne farà di simile per odorarlo, sarà sterminato dal suo popolo».

La Parola è Vita:

Esodo 30

Non ci sono versetti che hanno questo riferimento.

La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

Riveduta:

Esodo 30

Modello dell'altare dei profumi
1 Farai pure un altare per bruciarvi su il profumo: lo farai di legno d'acacia. 2 La sua lunghezza sarà di un cubito; e la sua larghezza, di un cubito; sarà quadro, e avrà un'altezza di due cubiti; i suoi corni saranno tutti d'un pezzo con esso. 3 Lo rivestirai d'oro puro: il disopra, i suoi lati tutt'intorno, i suoi corni; e gli farai una ghirlanda d'oro che gli giri attorno. 4 E gli farai due anelli d'oro, sotto la ghirlanda, ai suoi due lati; li metterai ai suoi due lati, per passarvi le stanghe che serviranno a portarlo. 5 Farai le stanghe di legno d'acacia, e le rivestirai d'oro. 6 E collocherai l'altare davanti al velo ch'è dinanzi all'arca della testimonianza, di faccia al propiziatorio che sta sopra la testimonianza, dove io mi ritroverò con te. 7 E Aaronne vi brucerà su del profumo fragrante; lo brucerà ogni mattina, quando acconcerà le lampade; 8 e quando Aaronne accenderà le lampade sull'imbrunire, lo farà bruciare come un profumo perpetuo davanti all'Eterno, di generazione in generazione. 9 Non offrirete sovr'esso né profumo straniero, né olocausto, né oblazione; e non vi farete libazione. 10 E Aaronne farà una volta all'anno l'espiazione sui corni d'esso; col sangue del sacrifizio d'espiazione per il peccato vi farà l'espiazione una volta l'anno, di generazione in generazione. Sarà cosa santissima, sacra all'Eterno'.

Testatico per il tabernacolo
11 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 12 'Quando farai il conto de' figliuoli d'Israele, facendone il censimento, ognun d'essi darà all'Eterno il riscatto della propria persona, quando saranno contati; onde non siano colpiti da qualche piaga, allorché farai il loro censimento. 13 Daranno questo: chiunque sarà compreso nel censimento darà un mezzo siclo, secondo il siclo del santuario, che è di venti ghere: un mezzo siclo sarà l'offerta da fare all'Eterno. 14 Ognuno che sarà compreso nel censimento, dai venti anni in su, darà quest'offerta all'Eterno. 15 Il ricco non darà di più, né il povero darà meno del mezzo siclo, quando si farà quest'offerta all'Eterno per il riscatto delle vostre persone. 16 Prenderai dunque dai figliuoli d'Israele questo danaro del riscatto e lo adoprerai per il servizio della tenda di convegno: sarà per i figliuoli d'Israele una ricordanza dinanzi all'Eterno per fare il riscatto delle vostre persone'.

La conca di rame
17 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 18 'Farai pure una conca di rame, con la sua base di rame, per le abluzioni; la porrai fra la tenda di convegno e l'altare, e ci metterai dell'acqua. 19 E Aaronne e i suoi figliuoli vi si laveranno le mani e i piedi. 20 Quando entreranno nella tenda di convegno, si laveranno con acqua, onde non abbiano a morire; così pure quando si accosteranno all'altare per fare il servizio, per far fumare un'offerta fatta all'Eterno mediante il fuoco. 21 Si laveranno le mani e i piedi, onde non abbiano a morire. Questa sarà una norma perpetua per loro, per Aaronne e per la sua progenie, di generazione in generazione'.

L'olio santo
22 L'Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 23 'Prenditi anche de' migliori aromi: di mirra vergine, cinquecento sicli; di cinnamomo aromatico, la metà, cioè duecentocinquanta; di canna aromatica, pure duecentocinquanta: 24 di cassia, cinquecento, secondo il siclo del santuario; e un hin d'olio d'oliva. 25 E ne farai un olio per l'unzione sacra, un profumo composto con arte di profumiere: sarà l'olio per l'unzione sacra. 26 E con esso ungerai la tenda di convegno e l'arca della testimonianza, 27 la tavola e tutti i suoi utensili, il candelabro e i suoi utensili, l'altare dei profumi, 28 l'altare degli olocausti e tutti i suoi utensili, la conca e la sua base. 29 Consacrerai così queste cose, e saranno santissime; tutto quello che le toccherà, sarà santo. 30 E ungerai Aaronne e i suoi figliuoli, e li consacrerai perché mi esercitino l'ufficio di sacerdoti. 31 E parlerai ai figliuoli d'Israele, dicendo: Quest'olio mi sarà un olio di sacra unzione, di generazione in generazione. 32 Non lo si spanderà su carne d'uomo, e non ne farete altro di simile, della stessa composizione; esso è cosa santa, e sarà per voi cosa santa. 33 Chiunque ne comporrà di simile, o chiunque ne metterà sopra un estraneo, sarà sterminato di fra il suo popolo'.

Il profumo
34 L'Eterno disse ancora a Mosè: 'Prenditi degli aromi, della resina, della conchiglia odorosa, del galbano, degli aromi con incenso puro, in dosi uguali; 35 e ne farai un profumo composto secondo l'arte del profumiere, salato, puro, santo; 36 ne ridurrai una parte in minutissima polvere, e ne porrai davanti alla testimonianza nella tenda di convegno, dove io m'incontrerò con te: esso vi sarà cosa santissima. 37 E del profumo che farai, non ne farete della stessa composizione per uso vostro; ti sarà cosa santa, consacrata all'Eterno. 38 Chiunque ne farà di simile per odorarlo, sarà sterminato di fra il suo popolo'.

Diodati:

Esodo 30

1 FA' ancora un Altare da fare i profumi; fallo di legno di Sittim. 2 Sia quadro, di lunghezza d'un cubito, e di larghezza d'un cubito; e sia la sua altezza di due cubiti; sieno le sue corna tirate di esso. 3 E coprilo d'oro puro, il suo coperchio, i suoi lati d'intorno, e le sue corna; e fagli una corona d'oro attorno attorno. 4 Fagli ancora due anelli d'oro disotto a quella sua corona, a' due suoi cantoni; falli da due dei suoi lati; e sieno per mettervi dentro le stanghe, per portar l'Altare con esse. 5 E fa' le stanghe di legno di Sittim, e coprile d'oro. 6 E metti quell'Altare davanti alla Cortina, che sarà dirimpetto all'Arca della Testimonianza, davanti al Coperchio che sarà sopra la Testimonianza, dove io mi ritroverò teco. 7 E faccia Aaronne profumo di aromati sopra esso; faccia quel profumo ogni mattina, quando egli avrà acconce le lampane. 8 E faccia Aaronne quel medesimo profumo, quando avrà accese le lampane fra i due vespri. Sia questo un profumo continuo davanti al Signore, per le vostre età. 9 Non offerite sopra esso alcun profumo strano, nè olocausto, nè offerta; e non ispandete alcuno spargimento sopra esso. 10 E faccia Aaronne, una volta l'anno, purgamento de' peccati sopra le corna di esso; faccia quel purgamento una volta l'anno, per le vostre età, sopra esso, col sangue del sacrificio de' purgamenti, fatto per lo peccato. Questo Altare sia una cosa santissima al Signore.
11 IL Signore parlò ancora a Mosè, dicendo: 12 Quando tu farai la rassegna de' figliuoli d'Israele, di coloro d'infra essi che devono essere annoverati, dia ciascuno al Signore il riscatto dell'anima sua, quando saranno annoverati; acciocchè non venga sopra essi alcuna piaga, mentre saranno annoverati. 13 Essi daranno questo: chiunque passa fra gli annoverati, darà un mezzo siclo, a siclo di Santuario, il quale è di venti oboli, per offerta al Signore. 14 Chiunque passa fra gli annoverati, di età da vent'anni in su, darà quell'offerta al Signore. 15 Il ricco non darà più, nè il povero meno di un mezzo siclo, in questa offerta al Signore, per lo riscatto delle anime vostre. 16 E piglia que' danari de' riscatti dai figliuoli d'Israele, e impiegali nell'opera del Tabernacolo della convenenza, e sieno per ricordanza per li figliuoli d'Israele, nel cospetto del Signore, per fare il riscatto delle anime vostre.
17 IL Signore parlò ancora a Mosè, dicendo: 18 Fa', oltre a ciò, una Conca di rame, col suo piè di rame, per lavare; e ponila fra il Tabernacolo della convenenza e l'Altare; e mettivi dentro dell'acqua. 19 E lavinsene Aaronne e i suoi figliuoli le mani ed i piedi. 20 Quando entreranno nel Tabernacolo della convenenza, ovvero quando si accosteranno all'Altare, per fare il servigio divino per far bruciare alcuna offerta fatta col fuoco al Signore, lavinsi con acqua, acciocchè non muoiano. 21 E lavinsi le mani ed i piedi, acciocchè non muoiano. Sia loro questo uno statuto perpetuo; ad Aaronne, dico, e a' suoi figliuoli, per le loro età.
22 Il Signore parlò ancora a Mosè, dicendo: 23 Prenditi degli aromati eccellenti, della mirra schietta il peso di cinquecento sicli, del cinamomo odoroso la metà, cioè dugencinquanta, e della canna odorosa parimente dugencinquanta; 24 e della cassia cinquecento sicli, a siclo di Santuario; e un hin d'olio di uliva. 25 E fanne l'olio per la sacra Unzione, un unguento composto per arte d'unguentaro. Questo sia l'olio della sacra Unzione. 26 Ungi con esso il Tabernacolo della convenenza, e l'Arca della Testimonianza; 27 e la Tavola, e tutti i suoi strumenti; ed il Candelliere, e tutti i suoi strumenti; e l'Altar de' profumi; 28 e l'Altar degli olocausti, e tutti i suoi strumenti; e la Conca, e il suo piè. 29 Così consacrerai quelle cose, e saranno cose santissime; tutto quello che le toccherà sia sacro. 30 Ungi parimente Aaronne e i suoi figliuoli, e consacrali acciocchè mi esercitino il sacerdozio. 31 E parla a' figliuoli d'Israele, dicendo: Quest'olio mi sarà un olio di sacra unzione, per le vostre età. 32 Non ungasene la carne di alcun uomo, e non ne fate alcun simigliante, secondo la sua composizione; egli è cosa santa; siavi cosa santa. 33 Chi ne comporrà del simigliante, ovvero chi ne metterà sopra alcuna persona strana, sia riciso da' suoi popoli. 34 Il Signore disse oltre a ciò a Mosè: Prenditi degli aromati, storace liquida, unghia odorosa, e galbano, e incenso puro; ciascuno aromato a parte a peso uguale. 35 E fanne un profumo una composizione aromatica fatta per arte di profumiere, confettata, pura e santa. 36 E di essa stritolane alquanto minuto minuto, e mettilo davanti alla Testimonianza, nel Tabernacolo della convenenza, dove io mi troverò teco. Siavi questo profumo una cosa santissima. 37 E non fatevi alcun profumo di composizione simigliante a quello che tu avrai fatto. Siati esso una cosa sacra al Signore. 38 Chi ne farà del simigliante, per odorarlo, sia riciso da' suoi popoli.

Commentario abbreviato:

Esodo 30

1 Capitolo 30

L'altare dell'incenso Es 30:1-10

Il riscatto delle anime Es 30:11-16

La conca di rame Es 30:17-21

L'olio santo e il profumo Es 30:22-38

Versetti 1-10

L'altare dell'incenso rappresenta il Figlio di Dio nella sua natura umana e l'incenso bruciato il suo prodigarsi per i suoi. L'intercessione continua di Cristo è rappresentata dal continuo bruciare dell'incenso, mattina e sera. Una volta all'anno il sangue dell'espiazione doveva essere asperso su di esso, simbolo dell'intercessione di Cristo in virtù delle sue sofferenze sulla terra e quindi non abbiamo bisogno di alcun altro sacrificio o intercessore se non Cristo solo.

11 Versetti 11-16

Il tributo era di mezzo siclo, circa quindici pence della nostra moneta (N.d.T. nel XVIII secolo). Il ricco non ne doveva dare di più, né il povero di meno: le anime del ricco e del povero sono allo stesso modo preziose e Dio non fa differenza di persone Atti 10:34; Giobbe 34:19. Per le altre offerte gli uomini davano secondo le loro possibilità, ma questo che era il riscatto dell'anima doveva essere simile per tutti. Le anime di tutto sono di uguale valore e in pericolo e tutte hanno bisogno ugualmente di un riscatto. Il denaro raccolto doveva essere utilizzato per il servizio del tabernacolo. Coloro i quali godono di benedizioni non devono lesinare le spese necessarie per il culto pubblico di Dio. È possibile che il denaro non sia di espiazione per l'anima, ma può essere utilizzato per l'onore di Colui che ha fatto l'espiazione e per il mantenimento del vangelo per mezzo del quale l'espiazione è applicata.

17 Versetti 17-21

Una grande conca di rame contenente acqua doveva essere messa vicino alla porta del tabernacolo. Aronne e i suoi figli dovevano lavarsi le mani e i piedi in questo contenitore, ogni volta che entravano per il servizio divino. E questo per insegnar loro la purezza in tutti i loro servizi e a temere l'inquinamento del peccato. Essi non dovevano soltanto lavarsi e purificarsi quando venivano nominati Sacerdoti, ma dovevano lavarsi e purificarsi ogni volta che dovevano officiare il culto. Questo ci insegna a stare ogni giorno al cospetto di Dio, a rinnovare il nostro pentimento per il peccato e la nostra richiesta del sangue di Cristo per la remissione in quanto in molte cose commettiamo quotidianamente peccato.

22 Versetti 22-38

Qui vengono date delle direttive per preparare l'olio santo e l'incenso da utilizzare nel servizio del tabernacolo. Per mostrare l'eccellenza della santità c'era questo olio aromatizzato nel tabernacolo piacevole alla vista e all'odore. Il nome di Cristo è come il profumo sparso abbondantemente, Cantico dei cantici 1:3, e il buon nome dei Cristiani è simile a un profumo prezioso, Ecclesiaste 7:1. L'incenso bruciato sull'altare d'oro era preparato con spezie dolci. Quando lo si doveva utilizzare doveva essere ridotto a frammenti: ha fatto piacere così al Signore spezzare il Redentore, quando Egli si è offerto quale sacrificio di una fragranza profumata. Esso non doveva essere utilizzato per nessun altro scopo. Così Dio mantiene nella mente della gente la riverenza per le sue opere e ci insegna a non profanare né abusare di quello che Dio stesso ci fa sapere. È un grande affronto a Dio prendere in giro le cose sacre e beffarsi della sua parola e dei suoi comandi. È molto pericoloso e più mortale utilizzare la fede del vangelo di Cristo per curare i propri interessi mondani.

Riferimenti incrociati:

Esodo 30

1 Eso 30:7,8,10; 37:25-28; 40:5; Lev 4:7,18; 1Re 6:20; 2Cron 26:16; Ap 8:3

2 Eso 27:2

3 Eso 25:11,24

4 Eso 25:12,14,27; 26:29; 27:4,7

5 Eso 25:13,27

6 Eso 26:31-35; 40:3,5,26; Mat 27:51; Eb 9:3,4
Eso 25:21,22; Lev 16:13; 1Cron 28:11; Eb 4:16; 9:5
Eso 30:36; 29:42,43; Nu 17:4

7 Eso 30:34-38
Eso 27:20,21; 1Sa 2:28; 3:3; 1Cron 23:13; Lu 1:9; At 6:4

8 Eso 12:6
Rom 8:34; 1Te 5:17; Eb 7:25; 9:24

9 Lev 10:1

10 Eso 29:36,37; Lev 16:18,29,30; 23:27; Eb 1:3; 9:7,22,23,25
Lev 16:5,6

12 Eso 38:25,26; Nu 1:2-5; 26:2-4; 2Sa 24:1
Nu 31:50; 2Cron 24:6; Giob 33:24; 36:18; Sal 49:7; Mat 20:28; Mar 10:45; 1Ti 2:6; 1P 1:18,19
2Sa 24:2-15; 1Cron 21:12,14; 27:24

13 Lev 27:25; Nu 3:47; Ez 45:12
Eso 38:26; Mat 27:24

14 Nu 1:3,18,20; 14:29; 26:2; 32:11

15 Giob 34:19; Prov 22:2; Ef 6:9; Col 3:25
Eso 30:12; Lev 17:11; Nu 31:50; 2Sa 21:3

16 Eso 38:25-31; Ne 10:32,33
Eso 12:14; Nu 16:40; Lu 22:19

18 Eso 31:9; 38:8; Lev 8:11; 1Re 7:23,38; 2Cron 4:2,6,14,15; Zac 13:1; Tit 3:5; 1G 1:7
Eso 40:7,30-32

19 Eso 40:31,32; Sal 26:6; Is 52:11; Giov 13:8-10; 1Co 6:9-11; Tit 3:5; Eb 9:10; 10:22; Ap 1:5,6

20 Eso 12:15; Lev 10:1-3; 16:1,2; 1Sa 6:19; 1Cron 13:10; Sal 89:7; At 5:5,10; Eb 12:28,29

21 Eso 28:43

23 Eso 37:29; Sal 45:8; Prov 7:17; CC 1:3,13; 4:14; Ger 6:20; Ez 27:19,22

24 Sal 45:8
Nu 3:47; Ez 45:12
Eso 29:40; Lev 19:36; Nu 15:5

25 1Cron 9:30
Eso 37:29; Nu 35:25; Sal 89:20; 133:2; Eb 1:9

26 Eso 40:9-15; Lev 8:10-12; Nu 7:1,10; Is 61:1; At 10:38; 2Co 1:21,22; 1G 2:20,27

29 Eso 29:37; Lev 6:18; Mat 23:17,19

30 Eso 29:7-37; 40:15; Lev 8:12,30; Nu 3:3
Eso 28:3; 29:9,35

31 Eso 37:29; Lev 8:12; 21:10; Sal 89:20

32 Lev 21:10; Mat 7:6
Eso 30:25,37,38

33 Eso 30:38; Lu 12:1,2; Eb 10:26-29
Eso 29:33
Eso 12:15,19; Ge 17:14; Lev 7:20,21; 17:4,9; 19:8; 23:29; Nu 9:13

34 Eso 30:23; 25:6; 37:29
Lev 2:1,15; 5:11; 24:7; 1Cron 9:29,30; Ne 13:5; CC 3:6; Mat 2:11

35 Prov 27:9; CC 1:3; 3:6; Giov 12:3
Eso 30:25
Lev 2:13

36 Eso 16:34
Eso 30:6; 25:22; 29:42,43; Lev 16:2

37 Eso 30:32,33
Eso 29:37; Lev 2:3

38 Eso 30:33

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia


     

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia


      


     

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata