Zaccaria 3

1 Capitolo 3

Il restauro della chiesa Zac 3:1-5

Una promessa sul Messia Zac 3:6-10

Versetti 1-5

L'angelo mostrò Giosuè, il sommo sacerdote, a Zaccaria, in una visione. La colpa e la corruzione sono un grande scoraggiamento quando ci troviamo davanti a Dio. Per la colpa dei peccati commessi, siamo soggetti alla giustizia di Dio; per la forza del peccato che abita in noi, siamo odiosi alla santità di Dio. Anche l'Israele di Dio è in pericolo per questi motivi; ma ha un sollievo da Gesù Cristo, che è fatto da Dio per noi, giustizia e santificazione. Giosuè, il sommo sacerdote, è accusato come un criminale, ma è giustificato. Quando ci presentiamo davanti a Dio per servirlo o per difenderlo, dobbiamo aspettarci di incontrare tutta la resistenza che la sottigliezza e la malizia di Satana possono opporre. Satana è controllato da chi lo ha vinto e molte volte messo a tacere. Coloro che appartengono a Cristo, lo troveranno pronto ad apparire per loro, quando Satana appare più forte contro di loro. Un'anima convertita è un marchio strappato al fuoco per un miracolo della grazia gratuita, quindi non sarà lasciata in preda a Satana. Giosuè appare come una persona inquinata, ma viene purificata; rappresenta l'Israele di Dio, che è come una cosa impura, finché non viene lavata e santificata nel nome del Signore Gesù e dallo Spirito del nostro Dio. Israele ora era libero dall'idolatria, ma c'erano molte cose che non andavano. C'erano nemici spirituali in guerra contro di loro, più pericolosi delle nazioni vicine. Cristo detestava la sporcizia delle vesti di Giosuè, eppure non lo ha messo da parte. Così Dio, per grazia, fa con coloro che sceglie come sacerdoti di se stesso. La colpa del peccato viene tolta dalla misericordia perdonante e la forza del peccato viene spezzata dalla grazia rinnovatrice. Così Cristo lava con il proprio sangue coloro che egli rende re e sacerdoti del nostro Dio. Coloro che Cristo rende sacerdoti spirituali, sono rivestiti della veste immacolata della sua giustizia, e appaiono davanti a Dio in quella veste; e con le grazie del suo Spirito, che sono per loro un ornamento. La giustizia dei santi, sia impartita che impartita, è il lino fine, pulito e candido, di cui si veste la sposa, la moglie dell'Agnello, in Ap 19:8. Giosuè viene restituito agli onori e alle cariche precedenti. La corona del sacerdozio gli viene messa addosso. Quando il Signore intende restaurare e ravvivare la religione, suscita profeti e popolo a pregare per essa.

6 Versetti 6-10

Tutti coloro che Dio chiama a qualsiasi ufficio che ritiene opportuno o che rende tale. Il Signore farà sparire i peccati del credente con la sua grazia santificante e lo renderà capace di camminare in novità di vita. Come le promesse fatte a Davide spesso si trasformano in promesse del Messia, così le promesse a Giosuè anticipano Cristo, del cui sacerdozio Giosuè era un'ombra. Qualunque siano le prove che attraversiamo, qualunque siano i servizi che svolgiamo, la nostra intera dipendenza deve riposare su Cristo, il Ramo della giustizia. Egli è il servo di Dio, impiegato nella sua opera, obbediente alla sua volontà, dedito al suo onore e alla sua gloria. È il Ramo da cui si deve raccogliere tutto il nostro frutto. L'occhio di suo Padre era su di lui, specialmente nelle sue sofferenze e quando fu sepolto nella tomba, come le pietre di fondazione sono sotto terra, fuori dalla vista degli uomini. Ma la profezia denota piuttosto l'attenzione rivolta a questa preziosa Pietra angolare. Tutti i credenti, fin dall'inizio, l'avevano attesa nei tipi e nelle predizioni. Tutti i credenti, dopo la venuta di Cristo, vi guarderanno con fede, speranza e amore. Cristo apparirà per tutti i suoi eletti, come il sommo sacerdote davanti al Signore, con i nomi di tutto Israele incisi nelle pietre preziose del suo pettorale. Quando Dio ha dato un resto a Cristo, per portarlo per grazia alla gloria, ha inciso questa pietra preziosa. Per mezzo di lui il peccato sarà tolto, sia la colpa che il suo dominio; lo ha fatto in un solo giorno, quello in cui ha sofferto ed è morto. Cosa dovrebbe spaventare quando il peccato viene tolto? Allora nulla può nuocere, e noi ci sediamo con gioia sotto l'ombra di Cristo e ne siamo protetti. E la grazia del Vangelo, arrivando con potenza, spinge gli uomini ad attirare altri ad essa.

Dimensione testo:


Visualizzare un brano della Bibbia

Aiuto Aiuto per visualizzare la Bibbia

Ricercare nella Bibbia

Aiuto Aiuto per ricercare la Bibbia

Ricerca avanzata